sabato 4 Febbraio 2023

redazione@obiettivonews.it - 342.8644960

Direttore Responsabile: Magda Bersini

spot_img

TORINO – Tre arresti nel fine settimana per droga

Si tratta di un cittadino senegalese di cinquant’anni, di un gabonese trentanovenne e di un marocchino di quarant’anni

LEGGI LE ALTRE NOTIZIE DI:

TORINO – E’ stato un weekend impegnativo quello appena trascorso per la Questura di Torino. Venerdì mattina, personale della Polizia di Stato ha tratto in arresto un cittadino senegalese di cinquant’anni e un cittadino gabonese trentanovenne per detenzione di sostanza stupefacente ai fini di spaccio. Gli agenti del Commissariato di P.S. Madonna di Campagna, transitando in Corso Potenza hanno notato un soggetto mentre si aggirava con fare sospetto nei pressi di un bar. L’uomo, alla vista dei poliziotti ha gettato a terra 13 dosi, con all’interno una modica quantità di crack successivamente recuperata dagli agenti, e ha cercato di darsi alla fuga ma è stato prontamente fermato dagli agenti. All’uomo, un cittadino senegalese di cinquant’anni, sono state sequestrate la sostanza stupefacente e la somma di 60 euro in banconote di piccolo taglio, verosimilmente provento dell’attività delittuosa, insieme a un mazzo di chiavi. Gli agenti, a seguito di accertamenti, sono risaliti all’abitazione in uso all’uomo dove hanno trovato un cittadino gabonese intento a confezionare della sostanza stupefacente.

All’interno dell’alloggio sono state sequestrate ulteriori 6 dosi di cocaina, 113 involucri di eroina e la somma di 4000 euro suddivise in banconote di piccolo taglio verosimilmente provento di illecita attività, oltre a materiale vario utilizzato presumibilmente per il confezionamento della sostanza stupefacente e una decina di telefoni cellulari. In considerazione dei gravi indizi di colpevolezza in ordine al reato di detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti, i due soggetti irregolari sul territorio nazionale sono stati tratti in arresto. Il procedimento penale si trova attualmente nella fase delle indagini preliminari, pertanto vige la presunzione di non colpevolezza degli indagati, sino alla sentenza definitiva.

Sabato pomeriggio, invece, personale della Polizia di Stato ha tratto in arresto un cittadino marocchino di quarant’anni per detenzione di sostanza stupefacente ai fini di spaccio. Gli agenti del Commissariato di P.S. Barriera Nizza, hanno notato il soggetto mentre usciva di casa. L’uomo, alla vista dei poliziotti, è entrato immediatamente in un bar di via Saluzzo dove successivamente è stato fermato. Durante il controllo sono state rinvenute delle chiavi che, a seguito di accertamenti, hanno condotto gli agenti presso il suo domicilio.

Nell’abitazione in uso all’uomo, i poliziotti hanno sequestrato un panetto di hashish di 100 grammi circa, un coltello da cucina e una mannaia, verosimilmente usati per il taglio della sostanza stupefacente, una bilancia, un computer, la somma di 25 euro verosimilmente provento di illecita attività, oltre a due tessere sanitarie di cui non era proprietario e a un telefono cellulare in cui erano presenti numerose foto che ritraevano il soggetto con in mano centinaia di banconote. In considerazione dei gravi indizi di colpevolezza in ordine al reato di detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti, il soggetto irregolare sul territorio nazionale è stato tratto in arresto ed è stato denunciato per ricettazione. Il procedimento penale si trova attualmente nella fase delle indagini preliminari, pertanto vige la presunzione di non colpevolezza dell’indagato, sino alla sentenza definitiva.

© Riproduzione riservata

------------------------------------------
------------------------------------------
------------------------------------------
------------------------------------------
spot_img
spot_img
spot_img
spot_img