martedì 4 Ottobre 2022

redazione@obiettivonews.it - 342.8644960

spot_img

Direttore Responsabile: Magda Bersini

VINOVO – Allagamenti in centro: la segnalazione dei residenti

Ad ogni pioggia via Primo Mazzolari angolo via Cottolengo viene allagata da acqua di fogna

VINOVO – Il problema dell’allagamento del centro, per precisione di via Primo Mazzolari angolo via Cottolengo, durante i periodi di pioggia è un problema che colpisce il centro cittadino ormai da vent’anni.

Durante tutti questi anni, secondo quanto riportano i residenti, nulla di concreto è stato fatto per ovviare a tale problematica. A dimostrarlo è la situazione di allagamento di acqua di fogna che, ad ogni temporale si presenta, facendo vivere una situazione di disagio, anche psicologico, agli abitanti della via.

A tal proposito è giunta una segnalazione alla nostra redazione da parte di una nostra lettrice che risiede proprio lì e che vive in prima persona tutti i disagi appena elencati. “Abito a Vinovo da quando sono nata e, da circa quattro anni, mi sono trasferita proprio in questa zona dove, ad ogni pioggia, le nostre abitazioni si allagano con acqua di fogna. Ma non sono solo le abitazioni a venire allagate. Nella via, infatti, sono presenti tante fiorenti attività commerciali, che rischiano ogni volta di dover affrontare danni su danni.

Negli anni abbiamo avviato tante iniziative: dalla raccolta firme al pellegrinaggio continuo all’ufficio tecnico ma, di fatto, non è cambiato nulla e non sono mai stati fatti grossi interventi. Il comune si deve dare una mossa e adeguare la rete fognaria alla popolazione. Con gli anni, infatti, gli abitanti sono aumentati e oggi Vinovo conta più di 16mila abitanti e la situazione è sempre la stessa, anzi è sempre peggio. L’amministrazione è informata della situazione, ma non deve più perdere tempo e attivarsi immediatamente perché non è più una situazione sostenibile.

Oltre ai danni, che non sono mai stati risarciti, ci troviamo a vivere un costante disagio psicologico. Ogni volta che piove preghiamo di non allagarci. I proprietari delle attività commerciali, nello specifico una pizzeria, un bar, una fioraia, una ferramenta e una cartoleria, hanno perso le speranze. Abitiamo nel paese ” più caro” del circondario. Qui comprare una casa costa molto di più degli altri paesi perché ci sono molte attività, begli spazi, parchi per i bambini. Davvero il Comune di Vinovo vuole farsi questa brutta figura continuando ad ignorare il problema? Io ora mi sono impegnata a sollevare a livello mediatico la situazione per far si che se ne parli sempre di più affinchè l’amministrazione si dia una mossa e inizi a garantire l’igiene e la sicurezza dei suoi concittadini” ci ha raccontato Laura Greguoldo.

LEGGI LE ALTRE NOTIZIE DI:
spot_img
spot_img
spot_img
spot_img