domenica 7 Agosto 2022

redazione@obiettivonews.it - 342.8644960

spot_img

Direttore Responsabile: Magda Bersini

SAN BENIGNO CANAVESE – Individuato e sequestrato un macello abusivo sulle rive dell’Orco

L’area è stata bonificata

SAN BENIGNO CANAVESE – Un laboratorio di macellazione, abusivo, è stato messo fuori gioco, nei giorni scorsi, dalle Forze dell’Ordine. L’attività si svolgeva in un bosco situato in prossimità del torrente Orco, una zona già interessata da diversi episodi di pascolo abusivo.

La segnalazione, giunta in Comune, ha fatto sì che una delegazione di amministratori si recasse sul luogo per rendersi conto di persona di quanto stava accadendo: lo spettacolo non è stato dei più edificanti. Animali mutilati, smembrati, sangue, interiora, velli sparsi sul terreno, e diverse altre pecore che attendevano il loro triste destino. L’immediata segnalazione ai carabinieri di Volpiano e Chivasso ha permesso ai militari di identificare gli autori della macellazione e di sequestrare attrezzature ed animali ancora in vita.

L’area, inoltre, è stata bonificata: interiora e carcasse abbandonate sul terreno sono state raccolte e portate via. Il Comune ha, poi, provveduto a chiamare una ditta specializzata in questo genere di interventi, cui andrà il compito smaltire quanto lasciato dai macellatori. Uno “scherzo” che comporterà una spesa di poco inferiore ai 500 euro, a carico delle casse del Comune.

«Il territorio di San Benigno è vasto, e difficile da controllare – commenta il sindaco, Alberto Graffino – ma di certo il nostro impegno per contrastare fenomeni di pascolo o macellazione abusiva continuerà. Non solo, è nostra intenzione mettere in piedi un’azione più strutturata, cercando anche la collaborazione di realtà extracomunali che ci possano aiutare in questa attività».

spot_img
spot_img
spot_img
spot_img