venerdì 27 Gennaio 2023

redazione@obiettivonews.it - 342.8644960

Direttore Responsabile: Magda Bersini

spot_img

ROMANO C.SE – Incontro nella natura alla scoperta degli Archetipi e della Psicofiaba

UniTre e Animarea hanno organizzato un evento ricco di attività olistiche per bambini e adulti durante la quale si è svolta la lettura degli archetipi fiabeschi del “Metodo MetaFiabe” e della psicologia simbolica

LEGGI LE ALTRE NOTIZIE DI:

ROMANO C.SE -Nel cuore dei vigneti di Romano C.se, il 10 aprile 2022, si è svolto “Semi di primavera- la Giornata dell’Amicizia”, evento organizzato da Alda Maderna, counselor olistico e formatrice di meta fiabe, già volontaria della Casa delle Donne e presidente dell’associazione UniTre di Romano C.se e Sara Giorio, educatrice, arteterapeuta presidente dell’associazione Animarea.

«Io e Sara siamo molto entusiaste del successo che ha avuto l’evento, inizialmente pensato con il solo nome “Semi di Primavera“ poi sottotitolato “Giornata dell’Amicizia” per piantare un seme simbolico e favorire la fioritura di nuovi incontri. Durante la giornata hanno partecipato molte famiglie e tanti bambini meravigliosi» afferma Maderna.

Dalle 10.30 alle 18.00 si sono svolte diverse attività: dal Qi Gong, per il risveglio muscolare alle creazioni floreali, per lo sviluppo e la riscoperta della manualità, passando per la pratica dello yoga con le campane tibetane, fino alle arti marziali musicali, la giocoleria, una caccia al tesoro e la lettura di racconti fiabeschi. La giornata si è concluso con la danzaterapia.

Durante l’evento, la lettura degli archetipi fiabeschi ha accompagnato i presenti attraverso il metodo delle “Metafiabe” e della psicologia simbolica, entro un processo narrativo di scoperta, elaborazione ed espressione delle emozioni, collocando in una personale “fiababiografia” gli elementi che si intendono comprendere e condividere della propria storia personale.

Maderna spiega a proposito che: «La lettura degli archetipi fiabeschi deriva da un metodo studiato e diffuso da Paola Biato che utilizza le carte della Psicofiaba per condurre le persone attraverso la narrazione della propria fiababiografia. Attraverso gli archetipi raffigurati sulle carte, si attiva un processo tale per cui la persona gira riesce a venire in contatto con la sua parte più profonda e con le sue ferite, senza che l’operatore debba sostituirsi allo psicoterapeuta.

Infatti, le carte fungono da catalizzatori simbolici per risvegliare la creatività e l’immaginazione, inventare e raccontare storie, che parlano di noi, di quello che accade “dentro” ognuno ma che spesso è taciuto.

Non importa quanti anni abbiamo, il Metodo Meta fiabe si adatta a qualsiasi età perché le storie che emergono nelle fiabe parlano di un tempo ed uno spazio che non fanno parte della nostra vita quotidiana ma sono quelli dell’anima, dei nostri desideri, degli ostacoli che incontriamo.

I codici simbolico-linguistici contenuti nella fiaba hanno il potere di modificare i processi mentali, di ripristinare i circuiti ripetitivi e patologici, di rimettere in circolo l’energia bloccata nel corpo e nella psiche, stimolando l’immaginazione, fanno avvenire processi di consapevolezza interiore preziosi».

© Riproduzione riservata

------------------------------------------
------------------------------------------
------------------------------------------
spot_img
spot_img
spot_img
spot_img