venerdì 27 Gennaio 2023

redazione@obiettivonews.it - 342.8644960

Direttore Responsabile: Magda Bersini

spot_img

VOLPIANO – 42 scatoloni di materiale raccolti in un solo giorno 

Iniziata nel migliore dei modi la raccolta promossa dal Comune di Volpiano per sostenere i profughi ucraini scappati dalla guerra

LEGGI LE ALTRE NOTIZIE DI:

VOLPIANO – Quarantadue scatoloni di generi alimentari e beni di prima necessità messi insieme in un solo giorno. È iniziata nel migliore dei modi la raccolta promossa dal Comune di Volpiano atta a sostenere i profughi ucraini scappati dalla guerra che sta devastando la loro terra. Un risultato che non stupisce il sindaco, Gianni Panichelli: «La nostra comunità si è sempre contraddistinta per la solidarietà, e anche in questa occasione, tutti insieme, riusciremo a fare del nostro meglio – spiega – Doveroso rivolgere un ringraziamento particolare a tutte le realtà del territorio che si sono rese disponibili a collaborare con l’Amministrazione comunale per la riuscita dell’iniziativa». Per chi non fosse riuscito ad effettuare le propria donazione, è possibile rifarsi il martedì, dalle 10 alle 12, in piazza Italia (fronte Conad); il giovedì dalle 17 alle 19 davanti alla Coop (via Trento 135) e il sabato dalle 10 alle 12, di fronte al supermercato Lidl (in viale Partigiani 1). Alla raccolta, come annunciato nel corso del presidio a favore della Pace promosso in piazza Madonna delle Grazie sabato 5, anche l’Istituto Comprensivo farà la sua parte nell’ambito del progetto “Miglio della pace e della solidarietà”, con gli alunni di tutte le scuole che consegneranno il loro materiale lunedì 14 e lunedì 21 marzo in Municipio. Chi volesse effettuare una donazione in denaro, può fare un versamento alle seguenti coordinate bancarie: IBAN IT29P0306909606100000001481, intestato a «Associazione Sermig Re.Te per lo Sviluppo Onlus», causale «Ucraina». Sul sito della Regione Piemonte, inoltre, è presente un avviso pubblico per raccogliere la disponibilità di famiglie e singoli all’accoglienza temporanea dei nuclei famigliari provenienti dell’Ucraina

© Riproduzione riservata

------------------------------------------
------------------------------------------
------------------------------------------
spot_img
spot_img
spot_img
spot_img