lunedì 8 Agosto 2022

redazione@obiettivonews.it - 342.8644960

spot_img

Direttore Responsabile: Magda Bersini

AOSTA – Le antiche Fiere di Sant’Ours della Valle d’Aosta di nuovo annullate a causa del Covid

Per il secondo anno consecutivo

AOSTA – Anche quest’anno saltano le millenarie fiere di Sant’Ours di Donnas e di Aosta. La prima a dare forfait è stata quella della Bassa Valle. La petite foire che doveva aprire le porte del suo antico borgo agli artigiani e ai visitatori il 15 e 16 gennaio, per il momento non ci sarà: questa sarebbe stata la sua 1.022esima edizione.

Il comunicato ufficiale è stato divulgato in questi giorni in cui viene specificato che la decisione è stata presa in relazione agli ultimi dati relativi alla diffusione del Covid-19 e alle difficoltà applicative della normativa nazionale riferite all’evento. “Abbiamo valutato con molta attenzione ogni aspetto organizzativo – fanno sapere il Presidente della Regione Erik Lavevaz e l’Assessore Luigi Bertschy, il Sindaco di Donnas Amedeo Follioley e il Presidente del Comitato Graziano Comola – e siamo giunti all’unanime conclusione della necessità, visti i pochi giorni a disposizione per adattare la Fiera alle nuove disposizioni sanitarie e alle ricadute organizzative che comportano, di sospendere l’evento che potrebbe eventualmente trovare quest’anno, in via del tutto eccezionale, una nuova collocazione in una fiera primaverile dell’artigianato nel borgo di Donnas”.

Stessa sorte è toccata alla Fiera di Sant’Ours di Aosta in programma per il 30 e 31 gennaio, ma anche in questo caso, non si vuole assolutamente gettare la spugna. E’ possibile infatti che l’attesissima millenaria dell’artigianato del capoluogo valdostano venga anch’essa spostata di qualche mese.

“L’annullamento, per il secondo anno consecutivo, della Fiera di Sant’Orso comporterebbe un grave danno non solo al settore dell’artigianato valdostano di tradizione, ma in generale al sistema economico e produttivo della Valle”, scrive la Regione, “e c’è la possibilità “in via del tutto eccezionale, vista l’emergenza sanitaria, di posticipare la manifestazione nel periodo compreso tra metà marzo e metà aprile.”

aosta fiera donnas Res
LEGGI LE ALTRE NOTIZIE DI:
spot_img
spot_img
spot_img
spot_img