lunedì 24 Gennaio 2022
spot_img
spot_img

CUORGNÈ – La neo-insediata Amministrazione stila un bilancio dei primi 3 mesi

In una nota inviata ai media, informa i cittadini

CUORGNÈ – È tempo di bilancio per la nuova amministrazione di Cuorgnè, la quale ha inviato ai media una nota.

“I primi tre mesi trascorsi dall’insediamento hanno visto i diversi Assessorati coinvolti in numerose attività ed altre sono già in cantiere per il nuovo anno.

L’amministrazione è stata impegnata principalmente su due fronti: da un lato si è trattato di prendere in mano e di conoscere nei dettagli progetti già iniziati dalla precedente amministrazione e che devono essere portati a termine. Dall’altro, si sono poste le fondamenta per nuove iniziative che potranno svilupparsi nei prossimi mesi.

Sul fronte dei lavori pubblici particolare attenzione è stata dedicata al completamento dei lavori nell’ex istituto salesiano che dovrà ospitare nel prossimo anno i ragazzi delle scuole medie G. Cena durante il periodo necessario per la ricostruzione della nuova scuola.

Da subito si è posta attenzione anche alla manutenzione e cura dei cimiteri cittadini, in particolar modo quelli di Salto e Capoluogo per i quali sono già stati affidati lavori per un importo complessivo di circa 42.000 euro.

Si è seguito da vicino e partecipato attivamente a tutti gli incontri per definire il futuro dell’Ospedale e del Pronto soccorso. E’ stata inviata una comunicazione scritta al Presidente della Regione Cirio, ad Icardi, al Prefetto e a tutti i comuni della zona del nostro Distretto per chiedere informazioni in merito all’Ospedale e al ripristino urgente del Pronto Soccorso.

La netta presa di posizione in merito ai beni confiscati alla criminalità ha suscitato molto clamore mediatico, ma al tempo stesso una maggior attenzione nei confronti della nostra comunità da parte degli enti superiori primo tra tutti il Prefetto. Ne è seguito un incontro chiarificatore con i rappresentanti di Libera Piemonte nel quale si sono poste le basi per una futura e proficua collaborazione. Altri incontri si sono poi svolti con realtà del terzo settore potenzialmente interessate all’utilizzo dei suddetti beni.

Molto tempo è stato dedicato a incontrare le diverse realtà esistenti sul territorio per instaurare un rapporto di collaborazione con ognuna di esse.

In questo senso già da subito si sono realizzate iniziative con la Pro Loco di Cuorgnè e con il comitato dei Commercianti in occasione della Fiera di San Martino e per l’organizzazione di alcuni eventi nel periodo prenatalizio (Babbo Natale nel Teatro e Canto di natale, con la camminata per le vie di Cuorgnè, i racconti della compagnia dello Zodiaco e la merenda per i bambini).

Con l’associazione Attività e Commercio di Cuorgnè e con la Pro Loco si sono svolti gli incontri on line nell’ambito del Duc (Distretto Urbano del commercio) per individuare i fabbisogni principali in modo da concentrare le risorse del finanziamento regionale del prossimo anno per il rilancio del commercio e delle attività produttive cuorgnatesi.

L’Amministrazione comunale sta monitorando la disponibilità dei fondi messi a bando dai Ministeri nell’ambito del Piano Nazionale di Ripresa e Resilienza per l’assegnazione di contributi; ha già presentato domanda per la partecipazione al bando relativo all’efficientamento energetico e incremento del patrimonio dell’Edilizia Residenziale Pubblica e sta predisponendo la documentazione per quelli relativi all’Edilizia scolastica.

Si è preso parte ad alcuni incontri e sopralluoghi con Smat e Ato3 per la realizzazione dell’Acquedotto di Valle per rilevare le criticità del progetto definitivo e soprattutto le necessità del territorio attraversato.

Nel prossimo anno si prevede di intervenire, anche con il contributo della Regione Piemonte, lungo l’asta dell’Orco per messa in sicurezza dell’alveo e delle sponde e per risistemazione dello smottamento della strada dei Ronchi.

L’assessorato alla Cultura in questi mesi ha incontrato diverse compagnie teatrali e agenti del settore per individuare forme di collaborazione e di gestione che consentano di organizzare la prossima stagione di rappresentazioni teatrali.

In campo sociale sono stati destinati i fondi rimasti da “misure urgenti connesse all’emergenza da covid-19 rivolte al sostegno per le famiglie” al supporto del pagamento delle utenze domestiche (gas, luce, riscaldamento, TARI);

Si è aderito al progetto del reddito di cittadinanza con il Ciss 38 e Centro per l’impiego: questo consentirà di avere alcune unità già a partire da gennaio per lo svolgimento di attività di utilità al Comune.

Infine, si è già provveduto all’acquisto di nuove attrezzature da installarsi nei prossimi mesi nell’area dell’Arcipelago dello Sport che si arricchisce così di nuovi servizi.

In ambito sportivo ancora, sono stati stanziati i fondi (25.000 euro) per la sistemazione e messa in sicurezza dell’impianto di illuminazione del campo sportivo Carlin Bergoglio.

Esprime soddisfazione il sindaco Giovanna Cresto:

“Credo che il bilancio di questi tre mesi sia piu’ che positivo, per l’energia che tutti gli Assessori e i Consiglieri hanno speso nelle varie iniziative. Dal mese di gennaio inizieremo a divulgare con piu’ regolarità tutto quello che l’amministrazione sta facendo, grazie alla pagina istituzionale “Città di Cuorgnè” attivata su Facebook.”

Ognuno di noi è stato impegnato a approfondire con gli uffici tecnici e con le realtà del territorio le problematiche e le esigenze. Credo che questi primi tre mesi possano essere considerati una buona base di partenza, le fondamenta di attività non solo del prossimo anno, ma anche degli anni a venire.

Iniziative in dettaglio:

CULTURA

In attesa di inaugurare il Teatro Pinelli, si è preso contatto con diverse associazioni e compagnie teatrali per individuare forme di collaborazione e di gestione che consentano di organizzare la prossima stagione di rappresentazioni teatrali.

Il Teatro Pinelli è stato tenuto aperto in alcune occasioni particolari per dar modo a tutti i cuorgnatesi e non di visitarlo.

Si sta per firmare un protocollo d’intesa con la Fondazione Film Commission Torino Piemonte per attività di sviluppo del territorio e delle risorse culturali, turistiche, folcloristiche, ambientali e della tradizione attraverso le riprese cinematografiche, televisive ed audiovisive.

Abbiamo inoltre preso contatti con il Museo del Cinema di Torino per portare a Cuorgnè mostre fotografiche dedicate ai film oltre a pellicole restaurate dal Museo, e progetti di divulgazione del mondo del cinema e della produzione cinematografica anche per le scuole del territorio.

Eventi organizzati:

“Aspettando l’Aperibook” con lo scrittore Pierluigi Serra che ha presentato il suo ultimo libro “Fantasmi d’Italia”

“Concerto al Buio – m’illumino di Musica” con l’esibizione del Maestro Fabrizio Sandretto, unico pianista italiano non vedente dalla nascita

“Concerto di Natale” con l’esibizione dell’Accademia Filarmonica dei Concordi

ISTRUZIONE

Abbiamo incontrato sia la direzione didattica dell’istituto comprensivo sia l’Istituto XXV Aprile.

Con Istituto Comprensivo Cuorgnè abbiamo in programma alcuni progetti per tutti gli studenti dalla materna alla scuola secondaria.

Grazie a contributi ministeriali per emergenza Covid siamo riusciti a dare un contributo alla scuola primaria per ampliare i servizi offerti agli alunni e soprattutto migliorare la rete di relazioni dei gruppi classe.

Si è partecipato anche ad un incontro per il Patto di comunità educativa, un accordo che ha lo scopo di mettere in comunicazione scuole, enti e organizzazioni del territorio sul tema dell’istruzione e dell’educazione rivolta agli adulti ed ha la funzione di creare una rete sui temi dell’istruzione, formazione e lavoro, con attenzione alle situazioni di svantaggio sociale e integrazione.

EDILIZIA E MANUTENZIONE

Gli assessorati competenti hanno effettuato sopralluoghi, negli ultimi giorni quasi quotidiani, per monitorare e seguire da vicino la conclusione dei lavori presso l’ex istituto Salesiano e organizzare quindi il trasferimento degli alunni della scuola media al termine degli stessi.

Da subito si è posta attenzione anche alla manutenzione e cura dei cimiteri cittadini, in particolar modo quelli di Salto e Capoluogo per i quali sono già stati affidati lavori per un importo complessivo di circa 42.000 euro.

Altri sopralluoghi sono stati effettuati:

al Palazzetto dello Sport per verifica dello stato dei luoghi.

Con Smat per la realizzazione dell’Acquedotto di valle per rilevare criticità nel progetto definitivo e necessità del territorio attraversato

con la regione Piemonte lungo asta dell’Orco per individuare interventi di messa in sicurezza alveo e sponde e inviare richiesta

con tecnici della Regione Piemonte per risistemazione dello smottamento della strada dei Ronchi

Altri progetti in cantiere:

riutilizzo degli olii esausti

partecipazione al bando videosorveglianza per città più sicure

Iniziative del distretto urbano del Commercio per individuare interventi a seguito delle rilevazioni degli stakeholders derivante dai questionari.

MANUTENZIONI

generale revisione del Piano Neve con l’acquisto di nuove risorse strumentali

Lavori sul cimitero di Salto per sistemare le infiltrazioni d’acqua piovana e altre problematiche, e lavori sul cimitero capoluogo,

Sistemazione impianto illuminazione campo sportivo Carlin Bergoglio

ripristino telecamere di videosorveglianza guaste.

Risistemazione progressiva delle bacheche informative della città

VIABILITA’

Riorganizzazione funzionale dei parcheggi in strisce blu con zone differenziali ed introduzione abbonamenti annuali

Sospensione per il periodo natalizio fino all’Epifania del pagamento del parcheggio di Piazza Martiri.

SPORT E TEMPO LIBERO

Acquisto per l’Arcipelago dello Sport di attrezzature per i percorso fitness, attrezzature che verranno installate nei prossimi mesi;

Acquisto dei cartelli segnaletici per il rispetto della distanza dei ciclisti

Manifestazione di interesse al passaggio del Giro d’Italia a Cuorgnè.

Incontri per la definizione di un percorso cicloturistico: Bosconero – Cuorgnè.

Sostegno all’organizzazione della “Christmas cup SSc”, torneo di scherma medioevale che ha visto la partecipazione di 23 atleti provenienti da Toscana, Liguria, Lombardia e Piemonte.

INTERVENTI PER IL SOCIALE

Si sono incontrate le realtà presenti ed attive sul territorio, per fare il punto della situazione e avviare nuovi progetti (per le famiglie bisognose, per le fasce a rischio, per la terza età, per gli immigrati, per azioni di prevenzione rivolti alla genitorialità e alla fascia di anziani autosufficienti).

Continua la collaborazione con il CISS 38 al quale sono state destinate le risorse giunte dall’incremento del fondo di solidarietà e utilizzate per il potenziamento dei servizi deficitari (sostengo a minori e genitorialità fragile come supporto agli interventi educativi tra cui incontri protetti e verso l’area anziani autosufficienti).

I fondi residui da “misure urgenti connesse all’emergenza da covid-19 rivolte al sostegno per le famiglie” sono stati destinati al supporto del pagamento delle utenze domestiche (gas, luce, riscaldamento, TARI).

E’ stata promossa la giornata del 25 novembre con l’allestimento di una vetrina e uno spettacolo di sensibilizzazione rivolto alla popolazione. E’ stata inoltre svolta un’attività di pubblicizzazione dello Sportello delle donne vittime di violenza di Cuorgnè;

E’ stato sottoscritto il Patto dei Comuni per la parità e contro la violenza di genere, promosso dall’ANCI;

L’amministrazione sta seguendo le azioni previste dal PNRR in ambito sociale e sanitario (vedi la lettera inviata insieme ai comuni della zona, gli interventi all’Assemblea dei sindaci e con il Dott. Scarpetta). In particolare è stata inviata una comunicazione scritta al Presidente della Regione Cirio, ad Icardi, al Prefetto e a tutti i comuni della zona del nostro Distretto per chiedere informazioni in merito all’Ospedale e al ripristino urgente del Pronto Soccorso;

L’ufficio tecnico ha partecipato ad un bando Pnrr per la ristrutturazione delle case di edilizia popolare, previo confronto anche con l’Assessore regionale Caucino in merito ai lavori da effettuare.

Si è aderito al bando Regione Piemonte per avviamento cantieri di lavoro over 58, (in attesa di esito da parte della regione) ed è stata fatta richiesta per attivare il progetto del reddito di cittadinanza con il Ciss 38 e Centro per l’impiego, che sarà operativo già da gennaio.

Con l’ASL TO4 si sta attivando un progetto a supporto delle fasce deboli.

Per i giovani si stanno progettando delle attività con gli attori coinvolti e già presenti sul territorio, soprattutto in ambito scolastico ed educativo (anche rispetto alla possibile partecipazione nelle attività del DUC/turismo/torneo di maggio).

Numerosi gli incontri a cui si è partecipato: con l’Ass. Mastropietro con la quale si è instaurata una buona collaborazione, così come per l’Unitré, il Centro Anziani, la Croce Rossa, la San Vincenzo, Caritas e tutti gli operatori del Ciss 38 e del Centro per l’impiego per discutere delle politiche del lavoro sul territorio.

La netta presa di posizione in merito ai beni confiscati alla criminalità ha suscitato molto clamore mediatico, ma al tempo stesso una maggior attenzione nei confronti della nostra comunità da parte degli enti superiori primo tra tutti il Prefetto. Ne è seguito un incontro chiarificatore con i rappresentanti di Libera Piemonte nel quale si sono poste le basi per una futura e proficua collaborazione. Altri incontri si sono poi svolti con realtà del terzo settore potenzialmente interessate all’utilizzo dei suddetti beni.

COMUNICAZIONE

Con l’approvazione del Regolamento di gestione del Sito internet e dell’uso dei social l’amministrazione ha formalizzato la gestione del sito riconoscendo i nuovi strumenti di comunicazione quale principali mezzi di informazione verso i cittadini e le imprese. La pagina ufficiale della Città di Cuorgnè che verrà attivata consentirà di avere informazioni tempestive ed aggiornate

Si stanno inoltre valutando anche altri strumenti (app) per rendere maggiormente accessibili le informazioni già presenti sul sito.

CONSIGLI DI FRAZIONE

Il regolamento approvato consente l’istituzione dei Consigli di frazione e località con la finalità di individuare dei referenti con cui attivare forme di confronto per le istanze e proposte specifiche dei territori interessati.

cuorgne sindaco e giunta 2 (4) (res)
LEGGI LE ALTRE NOTIZIE DI:
spot_img
spot_img
spot_img
spot_img