domenica 18 Aprile 2021

RIVAROLO CANAVESE – Lettera spedita tramite Poste Italiane: sparito il contenuto!

La busta è stata aperta, e consegnata chiusa con lo scotch, dopo che il contenuto era stato rubato

RIVAROLO CANAVESE – Ha mandato alla nipote cento euro in una busta, nascosti in mezzo al foglio della lettera, tramite Poste Italiane, ma evidentemente qualcuno, disonesto, li ha intravisti e ha pensato bene di aprire la busta, intascarseli, e recapitarla chiusa con lo scotch.

È successo a Rivarolo Canavese, dove abita la nipote. Il furto si è verificato nel tragitto compiuto dalla lettera (Cuneo – Rivarolo Canavese) tramite Poste.

Vero che il denaro non andrebbe spedito tramite lettera, ma perchè? Perchè purtroppo la gente onesta è ormai troppo poca. E certi fatti, per mano di chi svolge un servizio pubblico e delicato che va a toccare la privacy delle persone, non dovrebbero accadere.

Non si devono spedire soldi in busta…ma allora dovrebbe valere anche per i pacchi ordinati online e poi spediti tramite Poste? Chi ruba il denaro da una busta destinata ad altri, perchè non dovrebbe appropriarsi di qualcosa inserito in un pacchetto? La logica è la stessa. Non sarà certo denaro, ma non credo che possa fare la differenza per qualcuno disonesto.

Un sacrificio fatto per aiutare la nipote, vanificato per mano di qualche disonesto. Una delusione grande per una nonna che ha rinunciato ai soldi della sua pensione minima, per la nipote, e che invece sono finiti ad ingrassare le tasche di qualche funzionario o postino, che dovrebbe solo vergonarsi.

“Sporgerò denuncia e farò richiesta perchè venga effettuata un’indagine interna alle Poste, non sarà difficile risalire al colpevole guardando i turni nei giorni e nel tragitto che ha compiuto la busta – dichiara la nipote – a meno che, chi li ha presi, non si ravveda e me li recapiti, anche in anonimato, non mi interessa. Sa sicuramente in quale buca andava consegnata. Gli do tempo fino a lunedì per porre rimedio. Gli do una seconda possibilità. Non posso fare finta di nulla, non solo per i soldi, ma soprattutto per mia nonnna e per una questione di principio”.

urbanlungo

Leggi anche...

spot_img