giovedì 29 Luglio 2021
giovedì, Luglio 29, 2021
spot_img

SAN MAURIZIO CANAVSE – Il bilancio dell’attività 2020 della Polizia Locale

Lo stato di emergenza epidemiologica nazionale da Covid-19 ha visto la Polizia Municipale di San Maurizio Canavese in prima linea, non solo per il controllo del rispetto delle disposizioni adottate a tutela dell'incolumità e della salute pubblica, ma anche a garanzia di aiuto e sostegno alle persone più fragili

SAN MAURIZIO CANAVESE – Eliana Viale Comandante della Polizia Locale di San Maurizio Canavese, traccia il bilancio del 2020 dell’attività della Polizia Locale.

A fronte delle numerose competenze istituzionalmente attribuite alla Polizia Locale, l’attività svolta persegue obiettivi di tutela della sicurezza, intesa nel senso più ampio del termine, attraverso una molteplicità di azioni mirate al contrasto dei fenomeni di maggiore allarme sociale.

L’anno 2020 è stato un anno particolare in cui anche il servizio di Polizia Municipale ha dovuto adattarsi alle molteplici criticità che si sono presentate a causa dell’emergenza sanitaria tuttora in corso.

Lo stato di emergenza epidemiologica nazionale da Covid-19 ha visto la Polizia Municipale di San Maurizio Canavese in prima linea, non solo per il controllo del rispetto delle disposizioni adottate a tutela dell’incolumità e della salute pubblica, ma anche a garanzia di aiuto e sostegno alle persone più fragili. Sono stati effettuati 200 controlli verso persone ed esercizi commerciali, il servizio di controllo territorio è stato esteso anche in fascia serale e festiva, anche con servizi di informazione alla cittadinanza, di prevenzione e responsabilizzazione delle persone, in tali attività sono state accertate 35 violazioni alle misure di contenimento sia di natura amministrativa che penale; le principali violazioni riguardano il mancato uso della mascherina, il divieto di assembramento e la violazione della quarantena precauzionale. Ai fini di tutelare i cittadini dall’emergenza sanitaria in corso il Corpo di Polizia Municipale ha contingentato n. 28 mercati settimanali presenti in Piazza Marconi e in Piazza degli Agricoltori in frazione Ceretta, con l’ausilio dei volontari Gruppo Comunale di Protezione civile e i volontari dell’ANC. Il Comandante Viale Eliana e l’Assessore Persichella hanno coordinato la logistica per l’imbustamento e la distribuzione di circa n. 13.000 mascherine di protezione individuale alla popolazione nel periodo da Marzo a Giugno 2020, che è stata possibile grazie all’aiuto fornito dai volontari del Gruppo Comunale di Protezione Civile, dai Gruppi volontari PC Base Sierra e Base Luna, dall’ Associazione protezione civile valli di Lanzo, dai Vigili del fuoco volontari del distaccamento di San Maurizio C.se, dall’Associazione Nazionale Carabinieri sezione di Ciriè , dalla Croce Rossa di San Francesco al Campo, dal servizio civico di San Maurizio C.se e dalla Croce Verde di Ciriè. Il Corpo di Polizia Municipale ha garantito supporto e sostegno alle persone richiedenti, contagiate dal covid-19, offrendo loro soluzioni per affrontare le necessità quotidiane, con la grande collaborazione del Presidente della Croce rossa di San Francesco al Campo Papurello Fabio che con i suoi uomini e donne, hanno provveduto a portare le spese alimentari ed i farmaci a coloro che non potevano uscire di casa e si trovavano ad affrontare la positività al covid-19 .

urbanlungo

La capillare attività di vigilanza volta a tutela e garanzia del decoro urbano ha dato fruttuosi risultati, in particolar modo con l’attività di controllo e repressione indirizzata al rispetto delle regole di conferimento dei rifiuti. Dal mese di gennaio, dopo un’accurata attività d’indagine, e grazie all’ausilio dell’impianto di videosorveglianza Comunale, è stato possibile deferire i responsabili di alcuni imbrattamenti di beni esposti alla pubblica fede avvenuti sul territorio. I sopralluoghi di Polizia Ambientale svolti sia di iniziativa sia a seguito di segnalazione, sono stati una decina, permettendo di identificare e sanzionare amministrativamente sette responsabili. Sono tuttora in corso due articolate indagini di Polizia Giudiziaria, sempre in materia di abbandono rifiuti, rimesse al vaglio della Procura di Ivrea. Le principali condotte antigiuridiche afferiscono l’errato conferimento il trasporto e l’abbandono di rifiuti solidi urbani, speciali e pericolosi. Sono stati effettuati una sessantina di interventi afferenti principalmente a criticità di viabilità e sicurezza stradale, ordine pubblico, soccorso a persone in pericolo di vita, recupero di animali smarriti e/o in pericolo di vita. Sono stati effettuati quaranta servizi di controllo sulla corretta detenzione di animali da compagnia e sul corretto conferimento delle deiezioni canine, dove sono stati sanzionati i comportamenti non conformi alla norma in essere. Quest’anno purtroppo il Corpo di Polizia Municipale è dovuto intervenire anche sul rinvenimento di cadavere su pubblica Piazza. La sensibilità della Polizia Municipale nei confronti delle fasce sociali più deboli ha permesso di segnalare alla Procura della Repubblica 4 casi di criticità di disagio sociale ed ineguatezza assistenziale. L’attività di Polizia Giudiziaria ha permesso di assicurare all’ Autorità competente più di 10 persone con reati di varia natura. Sono state espletate 101 notifiche disposte dalla Procura della Repubblica e ben 481 accertamenti anagrafici sul territorio Comunale.

Il servizio di Polizia stradale espletato dal Comando ha permesso di accertare 2700 violazioni amministrative comprensivo di violazione di natura penale al codice della strada. Sono stati controllati circa 500 veicoli su posti di controllo, e rilevati 10 incidenti stradali di cui 2 con lesioni. Le infrazioni più ricorrenti restano, come sempre, il mancato rispetto della segnaletica luminosa semaforica, la mancata copertura assicurativa, l’irregolarità nella revisione dei veicoli, il mancato uso delle cinture di sicurezza e l’uso di apparecchi cellulari alla guida. Per quanto concerne le violazioni dei veicoli in circolazione statica quelle più ricorrenti sono, sosta su attraversamento pedonale, sosta su spazi riservati alle persone diversamente abili e il mancato azionamento del disco orario. Nel corso dell’anno sono stati predisposti, inoltre, 8 servizi specifici con autovelox al fine di prevenire ed implementare le condizioni di sicurezza sulle maggiori direttrici del Comune dove vi è presenza delle colonnine.

PROTOCOLLO D’INTESA ANC/COMUNE

A fronte del rispetto del protocollo d’intesa con l’Associazione Nazionale Carabinieri sezione di Ciriè sono stati effettuati dai volontari dell’associazione n. 440 servizi, garantendo la presenza ed ausilio alla viabilità davanti ai plessi scolastici, cimitero, cortei funebri, manifestazione, contingentamento mercati e consegna mascherine.

PROTEZIONE CIVILE

Degno di nota e fondamentale è stato l’impegno ed il supporto da parte degli uomini e delle donne del Gruppo Volontari di Protezione Civile Comunale di San Maurizio che nel corso dell’anno, a causa dell’emergenza epidemiologica in corso, sono stati costantemente impiegati, in particolar modo nel periodo fra marzo e giugno 2020, nel contingentamento dei mercati settimanali, sia in Piazza Marconi che in frazione Ceretta, garantendo il dovuto distanzio sociale e l’uso delle mascherine da parte degli avventori al mercato. Hanno effettuato servizio di assistenza a persone in difficoltà su tutto il territorio Comunale, con la distribuzione di generi alimentari di prima necessità in ausilio alla Caritas Gruppo San Vincenzo di San Maurizio C.se che hanno predisposto più di 80 pacchi spesa per famiglie bisognose. Hanno supportato la consegna di pacchi spesa offerti dal Rotaract club destinati a famiglie di San Maurizio Canavese e Ciriè e la distribuzione di oltre 13.000 mascherine ai cittadini di San Maurizio. Senza però dimenticare che oltre ai servizi di cui sopra i volontari hanno effettuato costantemente i servizi di monitoraggio del territorio, hanno prestato reperibilità in caso di emergenze che di volta in colta erano chiamati a far fronte. Nel 2020 il Gruppo Comunale di Protezione Civile si è arricchito di nuova forza grazie all’arrivo di n. 6 nuovi volontari che hanno già superato il corso di formazione base per poter essere impiegati in mansioni operative. Vi sono già nuove richieste di aspiranti volontari che verranno esaminate nell’anno 2021. Gli obiettivi per il 2021 oltre che accrescere il numero dei volontari facenti parte del Gruppo Comunale, sarà quello di essere sempre più attivi e vicini alla cittadinanza con la promozione di nuove iniziative. In chiusura la Dottoressa Viale pone alcune riflessioni sul 2020 appena terminato.

“L’emergenza sanitaria in corso ha condizionato fortemente l’attività del Corpo di Polizia Municipale in questo anno trascorso andando a modificarla di volta in volta. Io e i miei collaboratori non ci siamo risparmiati, abbiamo dovuto far fronte al nostro dovere e scendere in prima linea senza farci spaventare, abbiamo messo da parte i timori del contagio al covid a cui anche noi, non ne eravamo naturalmente immuni e abbiamo affrontato con coraggio e professionalità tutte le situazioni che di volta in volta si prospettavano, anche sostenuti dalla collaborazione dei colleghi degli altri uffici Comunali. Anche con Il Gruppo Comunale di Protezione civile di cui io sono Responsabile abbiamo fatto grandi cose ai fini del contenimento del contagio e dell’aiuto alla cittadinanza, grazie alla Regia del Sindaco Biavati, che con la sua esperienza, senso del dovere, responsabilità e costante presenza ha gestito in modo egregio la macchina Comunale e coordinato le operazioni a seguito di apertura del Centro operativo Comunale, e il sostegno dell’Assessore Persichella sempre in campo in ima linea con noi in maniera attiva e propositiva, e del Segretario Comunale Bertino che ci ha sostenuti e supportati tecnicamente in ogni nostra richiesta. Voltando gli occhi sull’anno appena passato ritengo che sia stato duro ed impegnativo ma fonte di arricchimento per tutti noi, poiché ha permesso di farci toccare con mano e conoscere la vera solidarietà e senso di appartenenza. Il senso del dovere puro che, il Corpo di Polizia Municipale e i volontari del Gruppo Comunale di Protezione Civile che coordino, i vigili del Fuoco del distaccamento volontari di San Maurizio C.se, la Croce Rossa di San Francesco al Campo, il servizio Civico di San Maurizio, la Croce Verde di Ciriè, l’Associazione Nazionale Carabinieri di Ciriè, e le altre associazioni, hanno messo in atto per la tutela ed il contrasto del diffondersi dei contagi e della tutela della cittadinanza, a mio avviso è stato fondamentale, e voglio dire a tutti loro grazie perché siete sempre vicini alla gente con il sorriso, perché il vostro telefono non suona mai a vuoto, perché siete sempre propositivi, grazie perché siete voi. Un grazie particolare lo voglio fare agli uomini e le donne dei Carabinieri della Tenenza di Ciriè Comandata dal Tenente Zendron e dalla Compagnia di Venaria Comandata dal Capitano Cau, sempre presenti attivamente sul territorio di San Maurizio Canavese con la loro grande professionalità, che garantisce e contribuisce ad una maggiore sicurezza sul territorio, con cui abbiamo avuto la fortuna anche nel 2020 di poter interagire arricchendo il nostro bagaglio professionale”.

spot_img
spot_img
spot_img
spot_img
spot_img