giovedì 28 Gennaio 2021

CANAVESE – Estesi gli effetti dello stato di emergenza ai comuni del Canavese, Ciriacese e Valli di Lanzo

Senza questa approvazione del Consiglio dei Ministri, il territorio non avrebbe potuto accedere agli aiuti

CANAVESE – Il Consiglio dei Ministri ha esteso gli effetti della dichiarazione dello stato di emergenza, in seguito agli eventi meteorologici del 2 e 3 ottobre, anche alla Città Metropolitana di Torino, in particolare a 42 Comuni del Canavese, del Ciriacese e delle Valli di Lanzo.

A darne notizia è l’On Francesca Bonomo del Pd.
“Dopo aver sentito gli amministratori del territorio avevo subito chiamato il presidente nazionale della Protezione civile, Angelo Borrelli, – spiega Bonomo – per capire come mai la provincia di Torino fosse rimasta esclusa dagli aiuti che il Governo aveva subito stanziato, destinando 15 milioni di euro alla Regione Piemonte. Sono contenta che le mie sollecitazioni alla Giunta regionale abbiano avuto un effetto positivo: in questo modo si potranno mettere in campo, grazie allo stanziamento di queste importanti risorse, a quegli interventi di carattere straordinario necessari per mettere in sicurezza quei Comuni e di quelle aree duramente colpiti dai nubifragi di inizio autunno.”

“Senza questo intervento – conclude Bonomo – i paesi del Canavese e delle Valli di Lanzo non avrebbero potuto accedere agli ulteriori 100 milioni che abbiamo riconosciuto nella legge di Bilancio, attraverso un emendamento presentato insieme ai colleghi Enrico Borghi e Chiara Gribaudo. La direzione è tracciata: la priorità deve essere la messa in sicurezza idrogeologica del nostro territorio!”

urbanlungo

Leggi anche...