martedì 24 Novembre 2020

FIERE – Approda in Parlamento un’interrogazione a favore dei Fieristi italiani

L'AFI aveva scritto una lettera al Senato avanzando alcune richieste a tutela delle 60mila (circa) famiglie

FIERE – “Qualche giorno fa, ho incontrato e raccolto le denunce di vari esponenti – tra cui Ivan Scarpa, Presidente Associazione Fieristi in Sardegna , appartenenti ad una delle categorie maggiormente colpite dalla pandemia, ossia tutta quella filiera legata al mondo fieristico costituita da venditori ambulanti, torronai, produttori di formaggi e dolciumi, espositori e tutti gli operatori che si occupano della realizzazione di eventi.” A dichiararlo è il Deputato di Fratelli d’Italia, Salvatore Deidda Sasso, che ha presentato un’interrogazione parlamentare in merito.

“Il Governo pare si sia completamente dimenticato di loro – continua Deidda Sasso – e continua a penalizzarli senza dettare nessuna linea guida. Con questa interrogazione, chiediamo all’Esecutivo di istituire immediatamente un tavolo di confronto con i rappresentanti del settore, rivalutare le misure contenute nell’ultimo Dpcm che li discrimina totalmente nonostante siano in grado di rispettare le misure anti-Covid, soprattutto in spazi ampi e all’aperto, oltre allo stanziamento di più fondi per risanare l’intera filiera.”

Qualche giorno fa l’Associazione Fieristi Italiani (AFI) ha inviato una lettera al Senato per richiamare l’attenzione del Governo sulle problematiche della categoria.

Categoria che non gode di un codice Ateco dedicato, ma che rientra in quello degli operatori commerciali su aree pubbliche, compresi coloro che svolgono il mercato settimanale.

“A causa della mancanza di tale riconoscimento – scrivono nella lettera – le circa 60mila imprese commerciali inquadrabili tra la categoria dei fieristi (dietro a ciascuna delle quali viene ricavato il reddito di almeno una famiglia) sono state costrette ad interrompere la loro attività per effetto delle disposizioni anti Covid- 19 che hanno previsto la sospensione delle fiere e delle sagre a partire dal mese di marzo, senza considerare congrui ristori economici calcolati alla luce delle reali esigenze quotidiane”.

Nella lettera l’associazione chiedeva l’apertura di un tavolo di lavoro e di confronto volto al riconoscimento della categoria dei fieristi, con codici Ateco distinti da quelli degli operatori commerciali che svolgono i mercati; la concessione di un “anno fiscale bianco” e la ripresa dello svolgimento di fiere e sagre non appena lo stato sanitario lo permetterà.

originalvenariabannerpirccCAMPAGNA AMICA BANNER 730

Inoltre, a tutela della categoria, chiedeva la concessione degli sgravi fiscali in merito ai costi di gestione degli autoveicoli e dei canoni di occupazione del suolo pubblico (unitamente alla riduzione dell’aliquota Iva), nonché l’adeguamento dei contributi previdenziali calcolandoli sulle effettive giornate lavorative; il rilascio di una concessione annuale; il riconoscimento dell’anzianità storica di ciascuna impresa quale forma di avviamento; la garanzia di non vedere modificate le aree di svolgimento delle fiere e delle sagre in quanto eventi storico-culturali e la tutela dello svolgimento di ciascuna fiera e sagra, anche mediante il divieto di svolgimento di manifestazioni equipollenti organizzate da soggetti privati sulle medesime aree nel periodo antecedente almeno i quindici giorni solari.

urbanlungo
Original Marines

Per il tuo Natale...

- Advertisement -

Leggi anche..

CORONAVIRUS – Campania e Toscana in zona rossa; Emilia-Romagna, Friuli Venezia Giulia, Marche in arancione

CORONAVIRUS – Il Ministro Roberto Speranza ha firmato un’ordinanza che istituisce due nuove aree rosse (Campania e Toscana) e tre nuove aree arancioni (Emilia-Romagna,...

CORONAVIRUS – Speranza ha firmato l’ordinanza: 5 regioni passano all’area arancione e Bolzano in zona rossa

CORONAVIRUS – Il Ministro della Salute Roberto Speranza, allo scopo di contrastare e contenere il diffondersi del virus responsabile di Covid-19, sentiti i Presidenti...

GENOVA – Crollo del Ponte Morandi: eseguite 6 misure cautelari personali

GENOVA - Da questa mattina militari della Guardia di Finanza di Genova, coordinati della locale Procura della Repubblica (Proc. Aggiunto Paolo D’Ovidio e Dott....

NUORO – Lettera aperta delle maestre di Torpè, Borore e Siniscola

NUORO – Le maestre di Torpè, Borore e Siniscola, Giovanna Magrini, Daniela Marras e Lourdes Ledda, hanno inviato una lettera aperta rivolta ai Sindacati....

CORONAVIRUS – Zona gialla: le risposte del Governo alle domande su cosa si può fare e cosa no

CORONAVIRUS– Zona gialla per Abruzzo, Basilicata, Campania, Emilia Romagna, Friuli Venezia Giulia, Lazio, Liguria, Marche, Molise, Province di Trento e Bolzano, Sardegna, Toscana, Umbria, Veneto....

Ultime News

TG Canavese e Torino – Le notizie di lunedì 23 novembre 2020

In questa edizione: VENARIA / TORINO – Esce pur essendo in isolamento, denunciato; bar lascia consumare al bancone, chiuso; TORRAZZA PIEMONTE – Colpi di...

RIVAROLO CANAVESE – Da domani è operativo l’Hot spot per i tamponi

RIVAROLO CANAVESE - Da domani, martedì 24 novembre, è operativo il nuovo Hot spot di Rivarolo Canavese per l’esecuzione di test rapidi (tamponi naso-faringei...

CORONAVIRUS – 132 casi positivi oggi in Canavese; Ceresole Reale non è più Covid-Free

CORONAVIRUS - Sono 22.930 i nuovi casi di coronavirus registrati oggi, lunedì 23 novembre, in Italia e 630 i decessi. In Piemonte oggi...

Presto i lavori per la riqualificazione del ponte a Cuorgnè e il secondo lotto della strettoia di Pont Canavese

CUORGNÈ / PONT CANAVESE - Il consigliere cuorgnatese della Regione e della Città Metropolitana Mauro Fava annuncia la prossima cantierizzazione di opere che sono...

BORGARO TORINESE – In completamento la pista ciclopedonale

BORGARO TORINESE - Sono partiti i lavori di riqualificazione del secondo tratto via XX settembre a Borgaro Torinese, dove è in fase di completamento...