mercoledì 8 Aprile , 2020

CORONAVIRUS - CASI IN ITALIA

Italy
135,586
Totale Casi Confermati
Italy
17,127
Totale Deceduti
Italy
24,392
Totale Guariti
Italy
94,067
Totali Positivi

Casi in Canavese - Clicca qui

Casi nel Mondo - Clicca qui

CUORGNÈ – All’ex Manifattura un convegno sulla proposta di legge sulle norme urbanistiche

In oggetto le norme per semplificazione urbanistica

- Advertisement -

CUORGNÈ – Il consigliere regionale Mauro Fava ha organizzato mercoledì 12 febbraio, alle 16 in Manifattura a Cuorgnè, un convegno sulla proposta di legge 70/2019, che ha per oggetto le norme per la semplificazione in materia urbanistica.

All’incontro parteciperanno anche il promotore del documento legislativo, Valter Marin, il collega di Rivarolo Claudio Leone e il vice-presidente, nonchè assessore regionale all’Urbanistica, Fabio Carosso.

Dopo i saluti introduttivi anche del sindaco di Cuorgnè Beppe Pezzetto e del consigliere dell’Ordine degli ingegneri della Provincia di Torino Stefano Sapienza, il dibattito entrerà nel vivo con i contributi di vari relatori: l’urbanista Giovanni Alifredi, il consigliere dell’Ordine degli architetti di Torino Gabriella Gedda, il membro della Commissione urbanistica ed edilizia Claudio Musumeci e, in rappresentanza del Collegio dei Geometri, Rodolfo Meaglia (vice-presidente per Torino e Provincia), Fabio Sgro (consigliere) e Gianluigi Pagliero (membro del comitato regionale in seno alla Commissione urbanistica del consiglio nazionale geometri). La tavola rotonda sarà moderata dall’avvocato Giovanna Cresto e al termine di tutti gli interventi sarà lasciato spazio al pubblico per proposte e richieste di chiarimento.

«Ritengo che il confronto preliminare con i professionisti del settore sia fondamentale per apporre eventuali migliorie alla proposta di legge, prima che approdi in Consiglio per l’approvazione – commenta il consigliere regionale della Lega Mauro Fava – Il mio intento è quello di giungere alla definizione di un documento che rappresenti davvero un valido strumento per il settore. L’incontro con i territori è un momento importante, perché non possiamo più continuare con leggi e provvedimenti calati dall’alto, senza tenere conto delle esigenze locali. E’ la strada giusta e corretta che ha imboccato sin dall’inizio della sua attività la nuova Giunta regionale, in tutti i settori».

- Advertisement -
- Advertisement -

Leggi anche...