CHIERI – L’amministrazione comunale di Chieri, portando avanti un progetto di ottimizzazione dell’uso degli edifici scolastici presenti nel quartiere Maddalene, ha deciso nel 2017 di adibire l’edificio che ospitava l’asilo nido “Bambi” a scuola dell’infanzia per tre sezioni, liberando così gli spazi necessari alla scuola primaria nell’edificio di via Bonello.

Il Comune ha chiesto all’allora servizio Assistenza tecnica agli Enti locali della Città Metropolitana – oggi direzione Azioni integrate – di progettare la ristrutturazione del fabbricato e la manutenzione straordinaria dei locali della scuola di via Bonello.

“La Direzione Azioni integrate con gli Enti locali ha portato a termine in tempi rapidi la progettazione preliminare e quella esecutiva, curando poi la direzione dei lavori. – spiega il Vicesindaco metropolitano Marco Marocco, che ha le deleghe all’assistenza agli Enti locali e ai rapporti con il territorio e i cittadini – La ristrutturazione dell’edificio scolastico di via Fratelli Cervi e la sua conversione a scuola dell’infanzia è costata 400.000 Euro, è iniziata nel 2018 ed è terminata nel maggio scorso. Ancora una volta si dimostra quale ruolo importante la Città Metropolitana di Torino può giocare a sostegno dei Comuni del territorio, con azioni concrete che mettono in campo le risorse umane e professionali del nostro Ente”.

La procedura di collaudo ha consentito l’ottenimento dell’agibilità nel mese di agosto. I lavori hanno riguardato anche l’adeguamento sismico della scuola. Si è anche proceduto alla riqualificazione termica dell’involucro, con l’isolamento termo-acustico di pareti, serramenti e copertura. Sono stati rifatti integralmente l’impianto elettrico e idraulico, i servizi igienici e le finiture interne. L’edificio rinnovato è ora completamente adeguato alle normative vigenti. Il Comune di Chieri, appena avuta la disponibilità dell’edificio scolastico, ha eseguito durante l’estate altri piccoli interventi di riqualificazione e manutenzione dell’area esterna di pertinenza della scuola, provvedendo inoltre alla pulizia e all’arredo degli spazi interni e consentendo l’utilizzo dell’edificio in tempo per l’inizio dell’anno scolastico.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here