GASSINO – La notte di domenica 22 settembre, a Gassino Torinese, i carabinieri della Compagnia di Chivasso hanno arrestato due albanesi, di 27 e 36 anni, senza fissa dimora per produzione e detenzione di sostanze stupefacenti e  per furto aggravato di energia elettrica.

I carabinieri sono intervenuti su richiesta del proprietario di una cascina, attualmente da lui non utilizzata, perché era stata occupata abusivamente da due persone. Giunti sul posto hanno constatato la presenza di due albanesi che avevano occupato la casa per trasformarla in un magazzino per lo stoccaggio e la distribuzione della droga.

Per poter lavorare anche di notte, i due trafficanti avevano creato un allaccio abusivo alla rete elettrica pubblica. La perquisizione ha permesso di recuperare oltre 6 kg di marijuana, una   bilancia di precisione per la pesatura stupefacente, materiale vario per la produzione e la coltivazione della marijuana (generatore di corrente, pompa ad immersione, pale, palanchini, ecc.), strumenti vari per l’essiccazione e il confezionamento (macchina sottovuoto, buste cellophane  forbici, ventilatori, ecc.) e un telefono cellulare.

Poco distante dalla casa, i carabinieri hanno individuato la piantagione realizzata in una zona boschiva.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here