VISTRORIO – Ucciso in seguito ad una lite.

È accaduto questa notte, tra venerdì 19 e sabato 20 luglio, a Vistrorio, Un uomo di 60 anni, pregiudicato, in seguito ad una lite, ha colpito con un punteruolo in metallo, Roberto Moschini, 57enne incensurato. L’omicidio è avvenuto nell’abitazione della vittima. Il 60enne è stato arrestato dai Carabinieri di Ivrea.

L’assassino è trattenuto in caserma in attesa di essere tradotto in carcere; l’uomo è arrivato in macchina dal biellese. È in corso il sopralluogo Dei carabinieri della SIS, Sezione Investigazioni Scientifiche del Comando Provinciale di Torino, sulla macchina dell’assassino ritrovata nel cortile di casa della vittima. Alla base dell’omicidio dovrebbero esserci vecchi dissapori tra i due non ancora chiariti.

AGGIORNAMENTO – A dare l’allarme sono stati alcuni vicini di casa che hanno sentito le urla della vittima, Roberto Moschini, e del suo aggressore, Alberto Diatto. L’immediato intervento dei carabinieri a permesso di bloccare il 60enne nel cortile della casa. La collaborazione dei cittadini è stata fondamentale.

A casa della vittima i Carabinieri hanno rinvenuto stupefacente e una serra artigianale. Non si esclude che il movente dell’omicidio possa essere ricondotto a un giro di droga.
L’assassino ha inferto due colpi mortali alla vittima, colpendolo al fianco sinistro, e agendo con estrema freddezza e precisione, in quanto ha colpito punti vitali.

SCORRERE PER GUARDARE LE FOTO

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here