venerdì 30 Ottobre 2020

IVREA – Reparti ospedalieri con temperature altissime: rischi per pazienti e personale

Nursind chiede l'intervento dello Spresal e dell'Ispettorato del Lavoro

IVREA – Il caldo torrido crea problemi un po’ ovunque, soprattutto nell’ospedale di Ivrea.

Alcuni parenti di persone ricoverate presso il reparto ortopedia (e non soltanto) lamentano la mancanza di condizionatori d’aria o ventilatori nelle stanze, cosa che rende pesante il periodo di ricovero dei pazienti, soprattutto degli anziani, e anche il lavoro del personale ospedaliero.

coferlungo

Le segnalazioni ci sono giunte in redazione, e sono giunte anche al Sindacato preposto. Sulla questione infatti interviene il Nursind, Sindacato delle Professioni Infermierisitche.

“Nonostante le nostre segnalazioni che avvengono già da alcuni anni, – dichiara Giuseppe Summa, Segreteria Provinciale Nursind – l’azienda si fa trovare impreparata nuovamente a gestire l’ondata di caldo che mette a rischio la salute dei pazienti nei reparti di degenza. Grave inadempienza vista la difficile situazione climatica.”

“Abbiamo effettuato alcune rilevazioni della temperatura e in alcuni servizi e reparti di degenza si arriva a superare una temperatura ambientale di 34°. Secondo il testo unico della sicurezza sul lavoro la temperatura ottimale è indicata fra i1 9 e i 26gradi ed è preciso obbligo del datore di lavoro la tutela della salute di operatore e pazienti, assicurando nei locali un microclima idoneo.

Molti servizi sono sprovvisti di condizionatori e quei pochi presenti sono vecchie malfunzionanti. Vogliamo ricordare che queste condizioni aumentano notevolmente il carico di lavoro oltre al rischio di complicanze peri pazienti.”

“E’ evidente la necessità di una maggiore igiene, maggior ricambio della biancheria, maggior idratazione in particolare per i pazienti anziani, senza voler parlare degli stati febbrili, medicazioni ecc. Facciamo notare inoltre – conclude Summa – che anche i farmaci, pena un loro deterioramento dovrebbero essere conservati ad una temperatura adeguata.

Siamo costretti pertanto, dopo numerose segnalazione e in assenza di interventi da parte dell’azienda, a rivolgerci nuovamente alle autorità competenti per tutelare un diritto. Abbiamo scritto allo spresal competente per territorio e all’ispettorato del lavoro affinché verifichino se sussistono le condizioni climatiche adeguate per operatori e degenti.

Prendiamo atto ancora una volta di quanto l’azienda sia inadempiente in termini strategici rispetto alla tutela dell’operato dei lavoratori e di conseguenza della tutela della salute dei cittadini ricoverati presso i nostri ospedali.”

Original Marines
- Advertisement -

Leggi anche..

CORONAVIRUS – I dati di oggi: in Canavese 414 casi; 2585 in Piemonte; 26.831 in Italia

CORONAVIRUS – Il numero dei contagi continua a salire in maniera preoccupante. Oggi l'Unità di Crisi della Regione...

IVREA – In fiamme il quadro elettrico in una palazzina di via Palestro

IVREA – Intervento dei Vigili del Fuoco di Ivrea oggi, giovedì 29 ottobre, poco prima delle 18, in via Palestro, ad...

CUORGNÈ / LANZO – Sospensione del servizio di Pronto Soccorso e di Punto di Primo Intervento

CUORGNÈ / LANZO - “Come Sindaco della comunità che rappresento e ritengo anche dei colleghi rappresentanti dei Comuni delle Valli che...

TORINO / FERRARA – Sgominata un’associazione a delinquere di stampo mafioso nigeriana (VIDEO)

TORINO / FERRARA - Alle prime ore dell’alba, la Polizia di Stato ha eseguito le ordinanze di custodia cautelare in carcere...

PRASCORSANO – Ha un malore mentre lavora sul tetto di casa, deceduto

PRASCORSANO – Ha avuto un malore mentre stava lavorando sul tetto di casa della figlia.

Ultime News

TG CANAVESE E TORINO – Il Coronavirus è l’argomento principale del Tg di oggi

TG CANAVESE E TORINO - Nell'edizione di oggi, 29/10/2020: CORONAVIRUS - I dati dei casi positivi di oggi;...

CORONAVIRUS – I dati di oggi: in Canavese 414 casi; 2585 in Piemonte; 26.831 in Italia

CORONAVIRUS – Il numero dei contagi continua a salire in maniera preoccupante. Oggi l'Unità di Crisi della Regione...

IVREA – In fiamme il quadro elettrico in una palazzina di via Palestro

IVREA – Intervento dei Vigili del Fuoco di Ivrea oggi, giovedì 29 ottobre, poco prima delle 18, in via Palestro, ad...

ASTI – Esenzione della tassa per gli operatori del mercato su area pubblica

ASTI - L’articolo 109 della Gazzetta Ufficiale del 13 ottobre 2020, convertendo il decreto di maggio in legge, stabilisce il diritto...

TRASPORTI – Le Regioni del Nord: “I finanziamenti statali non bastano per potenziare il servizio pubblico Locale”

TRASPORTI - “Al Governo abbiamo più volte ribadito che i finanziamenti statali destinati al trasporto pubblico locale per l’emergenza sanitaria (500+400...