lunedì 1 Marzo 2021

RIVAROLO CANAVESE – Bertot, Zucco Chinà e Bonome: mozione sull’apertura degli uffici comunali

In questo modo l'accesso agli uffici di interesse sarebbe possibile senza dover prendere permessi dal lavoro

RIVAROLO CANAVESE – I consiglieri di minoranza Fabrizio Bertot e Martino Zucco Chinà (Riparolium) unitamente al consigliere Roberto Bonome (Lega), hanno presentato una proposta di mozione consiliare, per la prossima seduta di Consiglio.

Richiesta della mozione è impegnare il Sindaco e la Giunta a riorganizzare gli uffici comunali ampliando gli orari di apertura al pubblico, includendo il sabato mattina, e, in alternanza nell’arco della settimana, almeno un giorno con l’apertura nelle fasce centrali della giornata (tra le 12 e le 15) e il prolungamento fino alle 19,30.

La finalità è quella di offrire un servizio ulteriore al cittadino, che, in questo modo, se ha necessità di recarsi presso un ufficio comunale, non deve perdere ore di lavoro.

“L’accesso e l’apertura degli uffici comunali rappresentano una manifestazione chiara ed inconfutabile di gentile disponibilità. Nonostante la possibilità di molti servizi telematici on line, alcuni cittadini, soprattutto in età avanzata, non li utilizzano mentre altri preferiscono l’interlocuzione diretta per chiarimenti e spiegazioni, aspetto insostituibile. Inoltre è strettamente legato alla disponibilità degli uffici stessi come, per esempio, nel caso dell’ufficio tributi che, sollecitato da incentivi promossi dall’amministrazione, ha in corso da tempo un’intensa attività di accertamenti con l’invio di comunicazioni ed inviti a presentarsi agli sportelli.” Dichiarano i Consiglieri.

“Anche anagrafe e ufficio elettorale erogano servizi quali il rilascio di documenti d’identità che necessitano di rapporto diretto e personale con il richiedente; – concludono – rilevato che servizi sociali ed edilizia privata necessitano per la delicatezza del servizio erogato di contatto “ad personam” con l’utente,

avendo presente che anche il pagamento delle sanzioni è molte volte accompagnato alla necessità di chiarimenti ed è quindi preferibilmente compiuto direttamente presso gli uffici comunali, riteniamo fondamentale la riorganizzazione dell’apertura degli uffici, entro fine anno.”

Leggi anche...