BALANGERO – Una festa veramente straordinaria quella che lo scorso fine settimana ha visto il piccolo paese di Balangero protagonista, in occasione del 95° di Fondazione del gruppo Alpini.

Il bello è stato che, oltre ai festeggiamenti locali, si è voluto unire la festa per i 99° di fondazione della sezione di Torino “ La Veja“, come comunemente viene chiamata.

Autentico deus Machina di questa iniziativa è il capogruppo Giancarlo Perino che a chiusura della giornata di domenica commenta: “Sono ancora esterefatto per il grande successo che abbiamo avuto, il buon cuore dei balangeresi ha fatto sì che una normale festa alpina si trasformasse in una mini adunata. Il lavoro è stato molto, ma la grande collaborazione del mio gruppo ha fatto si che riuscissimo portare a termine una festa di queste proporzioni. In parallelo si è creato uno staff di gente che con sinergia ha creato il supporto necessario per la festa. Un grazie a loro e a tutta l’amministrazione comunale che, accogliendo la nostra idea, ha dato un grande supporto logistico. Un grazie al nostro presidente Guido Vercellino e a tutto il Consiglio sezionale per aver scelto Balangero per festeggiare il 99° della Sezione”.

La grande festa è iniziata venerdì alle 17 con l’arrivo della Fanfara della Brigata Alpina Taurinense che ha fatto da colonna sonora all’inaugurazione del piazzale sottostante il Sacrario di San Biagio che ha preso il nome di piazza Truppe Alpine. Dopo lo scoprimento della targa e il saluto del Sindaco Alpino Franco Romeo, la Fanfara della Taurinense ha deliziato i molti alpini presenti con il carosello. Rientrando il piazza Pertini la cena e il mini concerto della Fanfara ha chiuso il primo giorno di festa.

Sabato 15 invece un gruppo di musica itinerante ha portato colori e suoni per Balangero. Una giornata a tappe tra musica e buon cibo perché quando si fa festa gli alpini sanno come si fa. Alle 18 la Messa e la benedizione del nuovo gagliardetto hanno chiuso la prima parte di festa. Dopo la cena il Concerto della filarmonica devesina e del Coro Sezionale hanno chiuso la seconda giornata di festa.

Domenica alle 8,30 i 147 gruppi della sezione di Torino si sono schierati in piazza Pertini sotto l’attenta regia dei cerimonieri Luigi Defendini e Bruno Marietta. Ad aprire la sfilata la mitica Fanfara Montenero diretta dal Maresciallo in armi Jimmi D’Introno che ha scortato i gruppi alpini fino al piazzale Truppe Alpine. Prima della Partenza la Filarmonica di Balangero e Coassolo hanno dato vita ad un carosello musicale.

Momento da brividi quando, in occasione della Marcia dei Coscritti piemontesi, ai musici balangeresi si è unita la Fanfara Montenero in un’esplosione di suoni e colori. Dopo le orazioni la Santa Messa e la premiazione dell’alpino dell’anno che è andato a Nicolao Corziatto del Gruppo di Coassolo, Giovanni Alutto Alpino classe 1916 di 103 anni, ha letto la preghiera dell’alpino tra gli applausi generali. Presente anche il Reduce Silvio Biasetti classe 1913.

Con l’uscita del vessillo Sezionale si è chiusa la festa per i 99° anniversario della sezione di Torino.

Guarda il video

Scorri per guardare le foto

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here