domenica 18 Aprile 2021

RIVAROLO CANAVESE – Il Canavese in una delle perle teatrali di Torino

RIVAROLO CANAVESE – “Cosa si nasconde dietro una porta”: ecco il tema dello spettacolo di danza organizzato dalle associazioni Liceo Musicale di Rivarolo e Music DaTe a.s.d. presso il teatro Alfieri di Torino nel pomeriggio di domenica 2 giugno.

Oltre 200 ballerini dei corsi di danza propedeutica, classica, contemporanea, jazz. moderna e hip hop hanno magistralmente interpretato le diverse situazioni “behind doors”: dalle goccioline di latte e la frutta di un frigorifero, alle hostess di un aeroporto piuttosto che le barbie di una cameretta dei giochi fino ad arrivare a trattare temi molto delicati e impegnativi quali i campi profughi.

Una macchina organizzativa non indifferente, dunque, ha saputo coinvolgere ed emozionare il pubblico del teatro quasi esaurito soprattutto nel finale quando i corsi jazz di Mirko Batuello hanno voluto testimoniare il loro tributo a quanto accaduto nel mese di aprile a Parigi rielaborando la storia dei miserabili e del Gobbo di Notre Dame.

Tutto molto curato: dalle musiche scelte con impegno ed intelligenza alle scenografie un po’ retrò delle porte che si sono mosse per tutto il tempo dello spettacolo sul palco dando un grande senso tridimensionale al racconto passando attraverso i costumi molto realistici e le luci studiate in modo molto professionale dagli stessi tecnici del teatro.

Si è notato sicuramente l’ottimo lavoro di squadra svolto durante tutto l’anno scolastico apprezzando il livello tecnico di tutti i corsi e la crescita di alcuni gruppi sui quali la realtà rivarolese sta investendo molto in tempo ed energia con il prezioso contributo delle loro famiglie.

Al termine dello spettacolo è stata la stessa direttrice Barbara Quintaba a ringraziare i docenti Mirko Battuello, Daniele Trastu, Riccardo Genovese e Francesca Blotto, complimentandosi per i tanti premi ottenuti nei concorsi per la sezione hip hop e augurandosi di ricevere a breve i risultati dei tanti esami RAD sostenuti in primavera.

L’attività formativa proseguirà ancora per ottemperare ad alcuni impegni presi per il mese di giugno e, soprattutto, per preparare la grande partecipazione al festival internazionale degli artisti di strada il 1° settembre a Ferrara con lo spettacolo “Ricomincio da me .. e da voi” per il progetto “parole che suonano” sul tema della legalità.

Leggi anche...

spot_img