CASELLE TORINESE – Dopo il rinvio del 14 aprile causa maltempo, nella giornata di domenica 28 aprile, si è tenuta finalmente la tradizionale Fiera Agricoltura e Commercio tra Passato e Futuro. Il colpo d’occhio, entrando in centro a Caselle è fenomenale: grandi aree fiorite e una cascina a cielo aperto hanno accolto le migliaia di visitatori.

A tracciare il bilancio è il vice Sindaco e Assessore al Commercio e Attività agricole Paolo Gremo, che commenta: “Giornate come oggi mi rendono orgoglioso della mia città. Cinque anni orsono siamo partiti in questa impresa un po’ per gioco. Abbiamo detto facciamo una giornata di festa tanto per passare qualche ora in allegria e da lì ci è piaciuto tanto che ogni anno abbiamo cercato di portare l’asticella un pochino più alta fino a giungere alla giornata di oggi con i risultati che tutti vedete. Noi siamo partiti da un reale fatto: il nostro territorio è ancora per il 70 per cento a componente agricola e un trenta per cento a rilevanza commerciale. Per cui il binomio agricoltura e commercio è di gran lunga azzeccato e oggi sono fiero di vedere queste due realtà territoriali cooperare per la buona riuscita della manifestazione. Il nostro territorio ha una vasta scelta di giovani agricoltori che hanno a cuore le tradizioni del nostro paese e l’amore per la loro terra che i loro nonni hanno iniziato in tempi molto lontani a coltivare. Oggi posso dire un enorme grazie a loro perché anche con il loro apporto si è potuto preparare questa grande festa Casellese”.

Molto soddisfatti i Giovani Agricoltori che nella voce di Giulia Chiariglione, affermano: “Per noi giovani è importante portare avanti e mantenere la tradizioni a cui noi crediamo fermamente. Per noi oggi è importante che la gente possa toccare con mano i mezzi che quotidianamente usiamo per fare il nostro lavoro. Abbiamo mezzi antichi che rappresentano i nostri nonni e mezzi moderni che rappresentano il nostro presente e il nostro futuro. In seconda battuta teniamo molto all’ecologia perché tutti i giorni ci troviamo a combattere con montagne di rifiuti che la gente deposita sui nostri terreni questo creano un danno sia a noi che dobbiamo continuamente bonificare che ai nostri animali che mangiano erbe contaminate dai rifiuti che vengono lasciati. Vorremmo che ognuno avesse un grande rispetto per la natura e la terra perché solo così si potrà avere sempre un cibo sano nelle nostre case per noi e per i nostri figli che saranno dopo di noi il futuro roseo della nostra società”.

In chiusura a tracciare un bilancio su questo Fiera è Luca Marchiori, Presidente Associazione Commercianti che commenta: “Un bellissimo colpo d’occhio oggi direi questo grazie al grande lavoro che tutti assieme abbiamo messo in campo per realizzare questa edizione. Quindici giorni orsono abbiamo dovuto alzare bandiera bianca in quanto il tempo non è stato clemente. Noi abbiamo iniziato questa mattina alle 4 per preparare alla grande questa edizione è la grande affluenza di pubblico è il miglior risultato che potessimo avere. Siamo felici che questa fiera piaccia nel suo format e cercheremo tutti insieme di creare ancora tante nuove novità per gli anni a seguire. Un grazie a tutti coloro che hanno dato una grossa mano per questa quinta edizione. Era un sogno una giornata così come la stiamo vivendo oggi, ma il grande aiuto di tutti ha fatto si che il nostro sogno divenisse realtà. Grandi cose bollono in pentola per il mese di giugno per la tradizionale Notte Bianca. Ma lasciamo un po’ di suspense sui programmi. L’unica cosa che posso dire è che saranno due giorni all’insegna del divertimento e dello stare insieme”.

La giornata è proseguita con la sfilata del Corteo Storico della Regina Margherita di Savoia e la tradizionale transumanza del bestiame per le vie casellesi che ha portato gioia e felicità nei cuori dei tanti bimbi che in una bellissima giornata di sole hanno affollato il territorio casellese.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here