MAPPANO – Sabato 2 febbraio un gruppo di cittadini si è riunito sotto i portici di piazza don Amerano per dire “no” al decreto “anti-migranti”.

concordiabanner
Paonessa

Il governo giallo-verde intende approvare un provvedimento di legge che prevede l’abolizione del permesso di soggiorno per motivi umanitari. Questa misura limiterebbe l’accoglienza ai rifugiati politici, lasciando fuori una buona fetta di migranti dall’Africa.

Il dibattito è stato presieduto da Angelo Previati, coordinatore del circolo del Partito Democratico di Mappano: “Non ritengo giusto lasciare per strada dei cittadini che dobbiamo aiutare. Questa gente non viene in Italia in gita ma scappa dalla guerra. Dobbiamo accoglierla”.

Ha aggiunto il capogruppo di minoranza Valter Campioni: “Questo Paese ha perso molta ricchezza. Ma invece di affrontare questo tema, viene data la colpa agli altri. Occorre trovare una soluzione a lungo termine. Siamo orgogliosi di aver organizzato questo appuntamento insieme a realtà della cintura torinese più grandi della nostra”.

bannerdefomac2
nfimpiantibanner

Il consigliere di minoranza Roberto Tonini ha letto un articolo sul migrante suicida di Genova. Quindi ha lanciato un’idea: “Il progetto di seconda accoglienza della parrocchia sta volgendo al termine. Propongo ai mappanesi di farsi carico e provare a iniziare una nuova esperienza a favore dei migranti”.

Al dibattito ha partecipato anche l’assessore Massimo Tornabene: “Ritengo che sia un ottimo segnale organizzare questa manifestazione pure a Mappano. Da quindici anni sono occupato nel settore dell’accoglienza. È stato fatto l’errore di gestire tutto all’interno delle istituzioni e di non coinvolgere la società civile”.

Allianz 2 modifica jpeg
ilbere
Tritapepe
urbanbanner
MONNALISABIS
bannerorchi
monnalisalungo

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here