IVREA – I carabinieri del Nucleo Operativo e Radiomobile della Compagnia di Ivrea hanno arrestato in flagranza di reato una 17enne croata e denunciato a piede libero una coetanea connazionale per concorso in furto in abitazione aggravato.

[rev_slider alias=”paonessa”]

Le due minori, provenienti da un campo nomadi della provincia di Torino, sono state sorprese dai proprietari di casa subito dopo aver commesso un furto in una abitazione di Ivrea, dove si erano introdotte forzando la porta di accesso. Mentre erano intente a dileguarsi dopo aver asportato 66 euro in contanti, diversi monili in oro e argento nonché oggetti di bigiotteria e un orologio di marca, hanno incrociato i proprietari di casa che stavano rincasando.

[su_slider source=”media: 175353,162328″ limit=”100″ width=”1600″ height=”220″ title=”no” pages=”no” autoplay=”3000″]

Questi hanno chiesto l’intervento dei carabinieri della Compagnia di Ivrea che, giunti poco dopo sul posto, hanno identificato le minori, recuperando e restituendo la refurtiva ai legittimi proprietari. Entrambe, a cui sono stati sequestrati tre cacciaviti, sono state accompagnate alla caserma della Compagnia di Ivrea, dove una di loro è stata dichiarata in arresto e la complice, in stato di gravidanza, è stata deferita in stato di libertà alla Procura dei Minorenni di Torino.

Il giudice del Tribunale per i Minorenni di Torino, dopo la convalida dell’arresto, venerdì mattina ha applicato all’arrestata la misura cautelare della custodia cautelare in carcere.

[su_slider source=”media: 119356,147401,144690″ limit=”100″ width=”1600″ height=”220″ title=”no” pages=”no” autoplay=”3000″]

[rev_slider alias=”urb”]

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here