giovedì 12 Dicembre , 2019

USSEGLIO – Ancora un agricoltore arrestato per possesso di armi; aveva un fucile rubato e nascosto in casa

Tre sequestri in breve tempo; gruppi criminali pagano persone non sospette per nascondere le armi

USSEGLIO – Un altro agricoltore è stato arrestato per possesso di armi. Si tratta del terzo sequestro (e terzo arresto) di armi trovate a casa di insospettabili agricoltori.

[rev_slider alias=”paonessa”]

Fucili con puntatore laser, carabine modificate per aver più potenza di fuoco, giubbotti antiproiettili e munizioni di diverso calibro. Erano stati individuati, all’inizio del mese, due arsenali dai carabinieri di Leini e due incensurati, ritenuti i guardiani delle armi, erano stati arrestati. 

Il primo a finire nei guai era stato G.M., un 47enne di Front Canavese, incensurato, che a casa custodiva un fucile derivato da moschetto artigianale, cal. 6,5 , con puntatore laser e calciolo pieghevole, privo di matricola, 2 fucili Mauser,  modello 98, cal. 8×57, 1 carabina Winchester, alterata per potenziare le prestazioni, 5 serbatoi, 25 munizioni cal. 6,5 e 1 giubbotto  antiproiettile. Poi era finito nei guai anche B.N., 28 anni, agricoltore di Barbania. Le armi erano nascoste tra le balle di fieno. I carabinieri hanno sequestrato 1 fucile cal 12, 1 carabina marca Norica cal.4.5, modificata per aumentarne potenza, 14 munizioni cal. 12.

[su_slider source=”media: 162328,150947″ limit=”100″ width=”1600″ height=”220″ title=”no” pages=”no” autoplay=”3000″]

Terzo sequestro

Ora una terza persona, Italo T., 53 anni, residente a Usseglio, è finito nella rete dei militari. A casa sua, dietro il letto e nascosto in un sacco di juta, è stato trovato un fucile automatico Browning cal 12, rubato pochi giorni fa in provincia di Torino, e 70 cartucce vario calibro e 6 serbatoi.

Le indagini, però, sono tutt’altro che finite.

[su_slider source=”media: 119356,147401,144690″ limit=”100″ width=”1600″ height=”220″ title=”no” pages=”no” autoplay=”3000″]

Sono tutt’ora in corso i dovuti accertamenti finalizzati all’identificazione di chi avesse materialmente la disponibilità delle armi (parliamo dei tre sequestri). Forse uno o più gruppi criminali specializzati in furti, rapine e truffe.

Le armi sono state inviate al Ris di Parma per verificare se possano essere state utilizzate in passati o recenti episodi di cronaca.

[rev_slider alias=”urb”]

Leggi anche...

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

- Advertisement -

Eventi

- Advertisement -
- Advertisement -
- Advertisement -

Al Teatro Concordia

VENARIA REALE – Al Teatro Concordia: LAGO DEI CIGNI

VENARIA REALE - La Compagnia “Ballet from Russia” è stata fondata nel 1980 dal coreografo e...

Ultime News

VENARIA REALE – Scontro bus e auto in via Palestro (FOTO)

VENARIA REALE – Incidente questa mattina, giovedì 12 dicembre, intorno alle 11 in via Palestro all'altezza...

CUORGNÈ – “Ascolta, ti racconterò una storia” : gran finale con lo scrittore Matteo Corradini

CUORGNÈ - Anche quest’anno, il progetto “Ascolta, ti racconterò una storia” che aveva preso il via,...

ALPETTE – Bando per Polo Bibliotecario ed Ecomuseo del Rame, Lavoro e Resistenza”

ALPETTE - Nuova iniziativa nell'ambito dell'amministrazione comunale di Alpette verso un maggiore coinvolgimento della popolazione...

TORINO – Rubavano auto e i carrozzieri le smontavano e rivendevano i pezzi (VIDEO)

TORINO - I Carabinieri del Comando Provinciale di Torino stanno eseguendo una misura cautelare personale nei...

MINACCE A SINDACI, LAMORGESE “NON SARANNO LASCIATI SOLI”

ROMA - Si è riunito nel pomeriggio, al Viminale, l'Osservatorio Nazionale sul fenomeno degli atti intimidatori nei confronti degli...
X