TORINO – “L’ ennesima rivolta, con l’incendio coordinato di più moduli abitativi in quasi tutte le aree, ripropone il tema della carenza di personale dell’Ufficio Immigrazione e di quello adibito alla vigilanza del sito”.

A dichiararlo è stato Pietro Di Lorenzo, Segretario Generale Provinciale del SIAP, sindacato rappresentativo della Polizia di Stato, in seguito all’incendio appiccato durante una rivolta, ieri mercoledì 17 ottobre, al CPR (Centro di Permanenza e Rimpatrio degli Immigrati irregolari), in corso Brunelleschi.

 “I danni sono ingenti e segue quelle dei mesi estivi già note alle cronache – continua Di Lorenzo – Da un lato la tipologia stessa degli ospiti, pregiudicati, per lo più per reati connessi al traffico e spaccio di sostanze stupefacenti nei cui confronti sono in atto le procedure per l’espulsione, rende il CPR di per sé una polveriera ma certo la carenza di personale non aiuta. Il CPR di Torino è l’unico attivo in tutto il nord Italia e la sua capienza è ormai prossima a superare i 200 posti, impensabile fronteggiare le esigenze connesse con lo stesso personale dell’Ufficio Immigrazione e di vigilanza all’interno del sito fermo numericamente a quando la capienza era ad un quarto”.

nfimpiantibanner
coferbanner

E conclude: “La coperta è purtroppo corta e l’esigenza di concentrare lo sforzo sul controllo del territorio, che abbiamo condiviso, lascia scoperti settori come l’Ufficio Immigrazione su cui, comunque, si scaricano gli esiti del massiccio contrasto quotidiano all’illegalità di strada. Sono aumentati infatti trattenimenti al CPR ed espulsioni, a carico dell’Immigrazione, e speriamo che con gli imminenti arrivi di Agenti dalle scuole si rinforzi quel settore ormai alle corde.”

Allianz 2 modifica jpeg
ilbere
Tritapepe

Sul posto sono intervenuti i Vigili del Fuoco di Grugliasco. L’incendio ha interessato i materassi all’interno di unità abitative. In breve tempo i Vigili del Fuoco hanno avuto la meglio sull’incendio;  un Ispettore della Polizia di Stato presente durante le operazioni  ha inalato dei  fumi riscontrando malessere ed è stato prontamente portato alla postazione medica all’interno della struttura.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here