TORINO – La Compagnia EgriBiancoDanza prosegue anche per questa stagione il prestigioso percorso di crescita artistica iniziato da quasi vent’anni e sempre più caratterizzato, in particolare negli ultimi anni, da creazioni di alto valore sociale e spirituale, eccellenti e versatili, accompagnate da ampi consensi di pubblico e critica, che hanno permesso alla Compagnia di posizionarsi come una delle realtà più interessanti e innovative della danza italiana.

I successi ottenuti in Italia e all’estero sono la conferma di una solida preparazione accademica che guarda con creatività, ingegno e coraggio a scelte coreografiche innovative e a forme di spettacolo che affiancano, a rappresentazioni più tradizionali, delle vere e proprie performance sempre più contemporanee e multidisciplinari che superano il semplice senso di dimensione fisica per entrare in dimensioni più esistenziali capaci talvolta di suscitare forte impatto emotivo.

A questa dimensione creativa si aggiunge una costante attenzione al territorio che ospita gli spettacoli della compagnia attraverso una programmazione, che senza rinunciare all’ innovazione dei linguaggi e della ricerca coreutica, guarda con rispetto e attenzione alla storia e alle tradizioni di ogni luogo.

Apertura di stagione con LO SPAZIO DELL’ANIMA il 26 settembre 2018 sul territorio piemontese al Castello di Moncalieri e il 29 dello stesso mese a Genova in occasione del Quarto Festival. Uno spettacolo multidisciplinare, con le coreografie di Raphael Bianco, permeato di contemporaneità nel segno dell’ ibridazione dei linguaggi, costruito su diversi piani logistici e allegorici. Un viaggio dell’anima dove a connotarne la progressione verso la purezza è proprio la mutevolezza dello spazio che ne diventa rappresentazione speculare.

A seguire TOURDEDANSE A’ LA ROSSINI IL CIOCCOLATO / SPEZIE E AROMI con la prima rappresentazione il 5 di ottobre al Maggiore di Verbania e altre due date a seguire il 18 ottobre 2018 a Cuneo al Teatro Toselli e ancora il 15 febbraio 2019 a Torino alla Casa del Teatro Ragazzi e Giovani. Nell’anno Rossiniano, uno spettacolo dedicato al genio di Gioachino Rossini, un compositore indissolubilmente legato al cibo e all’enogastronomia, lo spettacolo ripropone un balletto di grande successo Il Cioccolato e una prima assoluta SPEZIE E AROMI, con la coreografia di Raphael Bianco.

A partire da ottobre ritornano invece gli appuntamenti con INTERSCAMBI, la sezione che IPUNTIDANZA dedica ogni anno agli scambi con realtà coreutiche nazionali e internazionali. Prima data in programma al Teatro San Lorenzo di Giaveno l’8 di ottobre 2018 INTERSCAMBI – FOCUS I con Megakles Ballet – MovimentoinActor, a seguire il 18 e il 19 ottobre 2018 al Teatro Vittoria di Torino INTERSCAMBI – FOCUS II con il Gruppo Emotion + Megakles Ballet e INTERSCAMBI – FOCUS III con Interno5 + Mandala Dance Company. il 9 novembre 2018 al Teatro Toselli di Cuneo si chiude la rassegna INTERSCAMBI – FOCUS IV con Giardino Chiuso + ResExtensa dance company.

In evidenza una PRIMA ESECUZIONE ASSOLUTA, ESSAIS – d’apres Montaigne programmata con tre date durante la stagione: l’1 dicembre alla Casa del Teatro Ragazzi e Giovani a Torino, il 12 dicembre al Teatro Sociale di Biella e il 6 giugno 2019 al Teatro Giacosa di Aosta Il lavoro trae spunto dai celebri Saggi di Montaigne, dove la danza, tra fisicità e astrazione, veicola aforismi, precetti morali e riflessioni di varia natura sull’esistenza ed in particolare sulla libertà e l’agire individuale. È il primo capitolo di un progetto da titolo “Ergo Sum” diviso in tre parti che si svilupperà dall’autunno 2018 sino all’autunno 2020, invitando a riflettere sul concetto stesso di esistenza, declinato attraverso l’esplorazione delle idee e delle intuizioni di singolari figure del pensiero filosofico e scientifico (Montaigne, Einstein e Descartes). Lavori coreografici di stampo contemporaneo affidati al coreografo Raphael Bianco e a nomi di eccellenza della danza contemporanea italiana ed europea.

SHOWCASE ritorna con quattro appuntamenti tutti nel 2019: al teatro Giacosa di Aosta il 19 gennaio, a Torino alla Casa del Teatro Ragazzi e Giovani il 16 marzo e a Giaveno al Teatro San Lorenzo il 19 aprile.

nfimpiantibanner
coferbanner
gymtonic

Il format è stato creato appositamente dalla Fondazione Egri, per offrire ai giovani coreografi la possibilità di sperimentarsi nella creatività attraverso un percorso sostenuto da Raphael Bianco. Come di consueto all’interno della serata i lavori dei due giovani coreografi danzatori della Compagnia EgriBiancoDanza: Vincenzo Criniti e Cristian Magurano. Quest’anno la vetrina si estende all’esterno della Fondazione Egri grazie al BANDO SHOWCASE, una call per giovani coreografi ai quale viene offerta la possibilità di creare un opera per la Compagnia EgriBiancoDanza in residenza per 15 giorni

PROMETEO – oltre il fuoco sarà invece in scena al Maggiore di Verbania il 23 febbraio 2019. Si tratta di una produzione commissionata da Raphael Bianco a tre coreografi di forte impronta contemporanea: Patricia Apergi, Salvatore Romania e Marco Chenevier. “Prometeo – oltre il fuoco” è la terza tappa della Trilogia della Civiltà, concepita da Raphael Bianco, ed è stata preceduta da due creazioni (Orlando e Faust) ad opera dello stesso coreografo che, a questa occasione, riserva soltanto un breve pezzo.

Tra le compagnie ospiti Il Balletto Nazionale di Gyor con ROMEO E GIULIETTA che sarà a Moncalieri alle Fonderie Teatrali Limone il 2 marzo 2019 e a Cuneo al Teatro Toselli il 3 marzo 2019

Gioiello intramontabile del balletto classico, ‘Romeo e Giulietta’ è un’opera incentrata su tre grandi temi: vita, amore e mo rte. Il coreografo Youri Vámos ha concepito questo balletto, prima di tutto, come la storia di due giovani che, a dispetto della loro età e ingenuità, seguono le loro passioni più profonde, incuranti delle conseguenze. Per esprimere tale potenza di sentimenti, i due interpreti principali, oltre che perfezione tecnica nella danza, devono mostrare in scena anche grandi doti attoriali.

Il Maggiore di Verbania ospita il 30 marzo 2019 lo spettacolo APPARIZIONI un balletto creato da Raphael Bianco come una riflessione su ciò che appare e scompare ai nostri occhi in forma concreta o impalpabile. Sei differenti quadri di danza sulla percezione dell’animo umano rispetto a eventi, persone, sogni, memorie e pensieri che pervadono la nostra vita, con una considerazione: qual è il limite fra realtà e irrealtà? Una danza volutamente priva di narrazione, ma profondamente intrisa di significati, in parte oscuri e misteriosi, ma forse, proprio per questo motivo, in grado di stimolare diverse riflessioni e emozioni negli spettatori.

A Genova al Museo Villa Croce il 14 aprile 2019 va in scena CORPI E SPAZI

Riconfermata anche l’edizione di GALA per la GIORNATA MONDIALE della DANZA con la compagnia Balletxtreme di Mirna Kamara, il 28 aprile al teatro Toselli di Cuneo e il 29 aprile alla Casa del Teatro Ragazzi e Giovani (con l’aggiunta per questa sede del Balletto Teatro Torino + Coorpi) Per il 2019 la Fondazione Egri ha voluto coinvolgere realtà di alto profilo professionale come la compagnia neoclassica di Zurigo di Mirna Kamara, con cui condividere il gala e proporre il meglio del repertorio. BalletExtreme propone “The Knights of destiny”, una coreografia di Monique Pepi che prende spunto dal trattato sull’Apocalisse, i quattro cavalieri della Provvidenza.

ilbere
Tritapepe

MYSTERY SONATA sarà invece Castello di Moncalieri il 18 maggio 2019. Lo spettacolo “modulare”, scomponibile e assemblabile a seconda degli spazi in cui si svolge non ha un reale inizio né una fine. Concepito inizialmente per gli spazi della Fondazione Sandretto Re Rebaudengo, che ha anche favorito l’ incontro del coreografo RAPHAEL BIANCO con il duo ALIS/FILLIOL, con i quali è stato perfezionato e condiviso il progetto di questa prima versione dello spettacolo sotto forma di installazione.

A Verbania il 25 maggio 2019 a Il Maggiore in cartellone SOGNO DI UNA NOTTE DI MEZZA ESTATE – Bestiario umano dell’amore Raphael Bianco propone una lettura moderna dell’omonima pièce di Shakespeare, enfatizzandone surrealismo e dinamismo e scegliendo la formula dello spettacolo itinerante. Uno spettacolo che ispirandosi alla commedia di William Shakespeare ne estrapola eventi e intrecci, proponendo una vetrina di casi amorosi, conservati come in una collezione (“bestiario umano”) proprio come in un giardino zoologico di specie rare per un itinerario dedicato all’amore, ironico, grottesco, folle ed effimero.

MEMORIE DI PIETRA chiude la stagione al Museo Villa Croce di Genova l’8 giugno 2019 con un’installazione coreografica di Raphael Bianco che utilizza le sculture sonore di Pinuccio Sciola, scultore sardo di fama internazionale. Le pietre infatti sono disposte come tappe di un percorso evolutivo discontinuo sfrondato ovviamente di ogni suggestione didascalica. L’installazione prevede la partecipazione attiva del pubblico alla generazione dei suoni e la conseguente reazione dei danzatori e del musicista/ autore alle dinamiche sonore prodotte, creando ogni volta eventi coreografici differenti basati pero su un “canovaccio” precostituito.

Al ricchissimo programma di spettacoli in cartellone si aggiunge infine una programmazione mirata solo per le scuole, itinerante, tra Torino, Giaveno, Aosta, Biella e Verbania con spettacoli e coreografie dal contenuto altamente formativo pensati per coinvolgere i ragazzi delle scuole primarie.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here