giovedì 29 Ottobre 2020

CANAVESE – Incontro pubblico sulla situazione di Ponte Preti; intanto la Città Metropolitana tranquillizza

“È necessario un adeguamento ma per quel che concerne la viabilità e non per problemi strutturali”

CANAVESE – Sabato 8 settembre, alle 16, presso la Sala della Musica a Castellamonte, si terrà un incontro pubblico organizzato dal Club Turati del Canavese, sulla situazione di Ponte Preti.

[rev_slider alias=”paonessa”]

Il dibattito verrà presieduto dal Senatore Eugenio Bozzello e moderato dal Sindaco di Rivarolo Alberto Rostagno in qualità di portavoce della Zona 8 Città Metropolitana.

Intanto, Antonino Iaria, consigliere metropolitano con delega alle infrastrutture e ai lavori pubblici, fa sapere che, per quanto concerne la sicurezza dei ponti e viadotti, dopo il crollo del Ponte Morandi a Genova, che “La Città metropolitana ha messo in bilancio nel 2018 circa 300 mila euro a questo scopo, e sta avviando la gara pubblica per l’affidamento dei servizi di diagnostica e monitoraggio di tutte le altre strutture edilizie e viarie di sua competenza nel territorio metropolitano. Stiamo anche lavorando con la Commissione bilancio e lavori pubblici del Consiglio metropolitano per chiedere maggiori risorse per questi settori”.

[su_slider source=”media: 162328,150947,143165″ limit=”100″ width=”1600″ height=”220″ title=”no” pages=”no” autoplay=”3000″]

Mentre il vice Sindaco della Città metropolitana Marco Marocco aveva girato a tutti i sindaci del territorio una nota del Ministero Infrastrutture e Trasporti che dispone una ricognizione dello stato di salute delle infrastrutture stradali, ferroviarie e idrauliche che richiedono interventi urgenti. La comunicazione, inviata anche ai presidenti di Regioni e Province oltre che ai sindaci, chiedeva di trasmettere entro il primo settembre un’apposita scheda contenente “informazioni utili a inquadrare il livello di ammaloramento e degrado, indicando le priorità per la loro messa in sicurezza”.

Sul Ponte Preti la Città Metropolitana dichiara: “Benché Il ponte Preti sia una struttura ben diversa dal ponte di Genova, perché è un ponte ad arco in cemento armato normale e non precompresso, e monitorato in continuo dal nostro servizio Viabilità, ci tengo a ricordare che abbiamo programmato da tempo l’intervento di rettifica della sede stradale della provinciale 565 di Castellamonte con la realizzazione di un nuovo ponte.”

[su_slider source=”media: 147401,144690″ limit=”100″ width=”1600″ height=”220″ title=”no” pages=”no” autoplay=”3000″]

“La Città metropolitana ha avanzato in diverse occasioni la richiesta di finanziamento per quest’opera, richiesta motivata non dalla presenza di problemi strutturali immediati del viadotto, che al momento non sono stati rilevati e non sono visibili, ma dalla necessità di adeguare e migliorare quell’infrastruttura, che rappresenta un punto critico per la viabilità poiché causa un restringimento della Sp 565 creando difficoltà al regolare scorrimento del traffico.
Il servizio Viabilità della Città metropolitana fa sapere che il progetto per questa variante è già pronto, ed è stato presentato al Ministero nell’ambito della discussione sull’ipotizzato ritorno all’Anas di una serie di strade di interesse nazionale, tra cui appunto la Sp 565, con la richiesta di un finanziamento di 20 milioni di euro.”

Chissà se questa volta il finanziamento andrà davvero per Ponte Preti o, come in passato, verrà destinato ad altro.

[rev_slider alias=”urb”]

Original Marines
- Advertisement -

Leggi anche..

CORONAVIRUS – Aumentano i casi in Canavese, Piemonte e in Italia; domani aprono nuovi reparti Covid a Ivrea e Ciriè

CORONAVIRUS – Il bollettino della Regione Piemonte oggi ha registrato 2458 nuovi casi positivi, di cui il 48% sono asintomatici. Salgono di...

CANAVESE – Covid: ospedali periferici al collasso; Nursind: “Non possono reggere accessi da Torino”

CANAVESE - Sono in aumento il numero di pazienti covid positivi che sono costretti a ricorrere alle cure del personale sanitario...

CANAVESE – Si valuta l’attivazione due nuovi Punti di accesso diretto per i tamponi, dedicati alle scuole

CANAVESE - L’ASL TO4 sta valutando per l’attivazione di due nuovi Punti di accesso diretto per l’esecuzione di test rapidi (test...

COVID – Ognissanti: misure congiunte nei cimiteri di Castellamonte, Cuorgnè e Rivarolo

COVID - L’emergenza epidemiologica in atto richiede l’adozione di misure adeguate per prevenire situazioni che possano favorire la trasmissione del contagio...

CANAVESE / PIEMONTE – Oggi 2287 casi in Piemonte; 409 in Canavese

CANAVESE / PIEMONTE – Oggi sono stati registrati dall'Unità di Crisi, in Piemonte, 2287 casi positivi, 11 decessi (di cui 2...

Ultime News

CUORGNÈ / LANZO – Sospensione del servizio di Pronto Soccorso e di Punto di Primo Intervento

CUORGNÈ / LANZO - “Come Sindaco della comunità che rappresento e ritengo anche dei colleghi rappresentanti dei Comuni delle Valli che...

PIEMONTE – Oggi in Piemonte 2827 casi positivi

PIEMONTE – Il Bollettino dell'Unità di Crisi della Regione Piemonte oggi, mercoledì 28 ottobre, ha registrato 2827 nuovi casi positivi.

CASTELLAMONTE – Tra domiciliati e non, i casi positivi sono saliti a 60

CASTELLAMONTE – Il Comune di Castellamonte ha rilasciato l'aggiornamento dei casi positivi ad oggi, mercoledì 28 ottobre. “Con...

PIEMONTE – Emergenza sanitaria: “Urgente l’allestimento di un’area modulare con letti di terapia intensiva e subintensiva

PIEMONTE – Comunicato congiunto di Anaao-Assomed (Associazione Medici Dirigenti) e NurSind (Sindacato Professioni Infermieristiche), sull'emergenza sanitaria.

PIEMONTE – Dall’Europa 34 milioni per l’alluvione 2019; sollecitato l’intervento per quella del 2020

PIEMONTE - Tempi rapidi e semplificazione burocratica per i fondi europei richiesti e ottenuti dalla Regione Piemonte, in collaborazione con la...