USSEGLIO – È stato trovato nella tarda mattina di oggi, martedì 3 luglio, il corpo senza vita di un escursionista di 33 anni, Simone Piombo, residente a Baldissero Torinese.

Si trovava a una quota di 2500 metri circa al fondo di un canale, a valle del sentiero che dal Lago di Malciaussia conduce al Rifugio Tazzetti, nel Comune di Usseglio.

ilbere
Paonessa
coferbanner

 

A trovarlo i tecnici del Corpo Nazionale Soccorso Alpino e Speleologico (CNSAS Piemonte) e i Vigili del Fuoco (Drago 66, Saf, Ucl e cinofili) che avevano iniziato le ricerche tra le montagne delle Valli di Lanzo.

Il giovane escursionista era stato avvistato nel pomeriggio di domenica con il proprio cane mentre lasciava l’automobile parcheggiata al Lago di Malciaussia, e partiva per l’escursione. Ma non aveva fatto ritorno a casa. L’allarme è stato lanciato nella serata di ieri, quando è stata notata la vettura ancora parcheggiata, ma le squadre hanno potuto operare soltanto dalla mattina di oggi con l’arrivo della luce.

 

Il cane, sano e salvo, si trovava su una cengia, una ventina di metri più in alto. Dalle prime ricostruzioni dei soccorritori è probabile che l’uomo abbia, a causa della fitta nebbia, imboccato il sentiero sbagliato e sia scivolato lungo i pendii ancora innevati, precipitando verso valle per circa 150 metri.

Le ricerche si sono concentrate sul sentiero che conduce al rifugio Tazzetti perché nel libro della struttura era stato trovato un messaggio dell’escursionista. Il corpo si trovava infatti a valle del sentiero, al fondo di un canalone molto impervio. Il ritrovamento è stato agevolato proprio dal cane che ha indirizzato le ricerche in quel punto poiché si trovava in una posizione intermedia tra il sentiero e il corpo dell’uomo che non si vedeva dall’alto. In seguito è intervenuta l’eliambulanza 118 con a bordo il medico che ha constatato il decesso. Sul posto anche i Carabinieri.

Allianz 2 modifica jpeg

 

GUARDA LE FOTO

Tritapepe
Pandolfini

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here