TORINO – A seguito di articolate indagini della Polizia di Stato di Torino, sono state eseguite, questa mattina, lunedì 21 maggio, ed in collaborazione con la Questura di Cagliari, quattro misure cautelari del Divieto di Dimora nel Comune di Torino emesse dalla locale Autorità Giudiziaria su richiesta della Procura della Repubblica di Torino nei confronti dei militanti anarchici del locale centro sociale “Asilo”.

ilbere
coferbanner

Le misure sono scattate nei confronti di: G.G., 25 anni; R.A. 33 anni; V.M. 27 anni e M.G.28 anni (quest’ultimo rintracciato a Cagliari),  responsabili di resistenza aggravata, porto di oggetti atti ad offendere (debitamente sequestrati) e lesioni personali aggravate.

Le indagini esperite dalla DIGOS riguardano fatti risalenti allo scorso 14 febbraio, allorquando alcuni militanti libertari, tra cui gli indagati, aggredirono uno cittadino straniero davanti al predetto centro sociale anarco-insurrezionalista, percuotendolo anche con una mazza da baseball e bastoni.

 

In quella circostanza, personale della Questura di Torino intervenuto sul posto, dopo essere riuscito a bloccare due degli aggressori (R.A. e M.G.), era stato circondato da altri che erano riusciti a liberare i due compagni, dandosi alla fuga.

Dall’attività di indagine è stato possibile scoprire che lo straniero aggredito aveva avuto uno screzio con alcuni anarchici mentre si trovava, unitamente ad altri connazionali, all’interno dell’”Asilo”.

Prosegue l’attività di polizia giudiziaria volta all’individuazione ed al rintraccio degli altri responsabili dell’azione criminosa.

gymtonic
Allianz 2 modifica jpeg

Tritapepe
Pandolfini

 

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here