TORINO – Nell’ambito della costante attività di prevenzione e contrasto allo spaccio di stupefacenti disposta dal Questore di Torino Francesco Messina, la Squadra Mobile di Torino, a seguito di una mirata attività di indagine, ha individuato un gruppo di cittadini stranieri dediti allo stoccaggio e commercio di marijuana all’interno di appartamenti situati nelle palazzine occupate “Ex MOI” site in via Giordano Bruno.

ilbere
coferbanner

Nella giornata di ieri, a seguito di un lungo e difficoltoso servizio di appostamento, i poliziotti hanno individuato i due alloggi ove veniva condotta l’attività delittuosa; la  perquisizione degli stessi ha consentito di  rinvenire e sequestrare numerose buste di cellophane di diverse dimensioni e peso, contenenti complessivamente 21 kg di marijuana; inoltre, all’interno delle abitazioni  è stato rinvenuto e sequestrato anche materiale utile al confezionamento dello stupefacente ed alcuni bilancini elettrici di precisione, un conta-banconote elettronico e la somma in contanti di 7600 euro, provento dell’illecita attività di spaccio.

Tre persone sono finite in manette: si tratta di ISSA ABDALLAHI Adnan, cittadino somalo,23 anni; ESEYAS Rim, cittadino eritreo anch’egli 23enne; e di AHMED Destiny Albert, cittadino nigeriano di 46 anni, con precedenti di polizia. Quest’ultimo risulta anche colpito da un provvedimento restrittivo per l’espiazione di 8 anni, 10 mesi  e 12 gg. di reclusione per reati inerenti agli stupefacenti

gymtonic
Allianz 2 modifica jpeg

GUARDA IL VIDEO

GUARDA LE FOTO

Tritapepe
Pandolfini
primocontattolungonuovapertura

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.