CANAVESE – Il Movimento giovani padani eporediese scende in campo nella vicenda riguardante l’arresto dell’ex-presidente della Generalitat de Catalunya Carles Puidgemont.

 

“Nel silenzio assordante della maggior parte delle forze politiche europee l’Mgp di Ivrea si schiera con il Popolo catalano, sperando che questo piccolo ma significativo gesto possa essere compiuto dal maggior numero possibile di persone perché il grido di libertà catalano non resti inascoltato ma sia d’ispirazione per tutti – afferma il coordinatore Andrea Cantoni – L’arresto dell’ex-presidente della Generalitat rimette in luce un fatto da cui i media, internazionali e non, si erano allontanati, come se bastasse nascondere la testa sotto alla sabbia per negare il sogno degli indipendentisti catalani. Carles Puigdemont, con il suo esilio, ha lanciato un’evidente richiesta d’aiuto agli stati europei e all’Unione Europea. Cos’ha ricevuto in cambio? L’altro giorno è stato arrestato in Germania e oggi, lunedì 26, si presenterà di fronte ad un giudice che potrebbe disporre l’estradizione in Spagna. La risposta dei catalani non si è fatta attendere: in diverse migliaia sono scesi per le vie di Barcellona in difesa del loro presidente, come hanno scritto sugli striscioni, e 87 sono stati i feriti, tra cui moltissimi giovani.”

ilbere
gymtonic

“Questi eventi fanno sorgere diverse perplessità su un’Unione Europea distaccata e, quando non avversa, totalmente indifferente nei confronti dei popoli che chiedono solo la libertà. Mi torna alla mente Lluís Companys i Jover, presidente della Generalitat dal 1933 al 1934 e dal 1936 al 1940: fuggito in seguito alla guerra civile dalla Catalogna, ultimo baluardo della Repubblica spagnola e della democrazia, fu arrestato dalla Gestapo e consegnato a Francisco Franco, che lo fece fucilare nel 1940. Più uno Stato è autoritario e meno accetta le autonomie locali. Temo seriamente questa Unione Europea”.

 

 

growupcerimonie
Allianz 2 modifica jpeg

 

 

Tritapepe
Pandolfini
primocontattolungonuovapertura

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.