mercoledì 30 Settembre 2020

TORINO – Riciclaggio di denaro “sporco” per milioni di euro

SPECIALE ELEZIONI

L'affluenza, gli aggiornamenti in tempo reale dei risultati, le curiosità e tutto ciò che riguarda le elezioni.

Bonomobannerbenvenutobanner 1tiraboschibanner 1

TORINO – La Guardia di Finanza di Torino, su ordine della locale Autorità Giudiziaria, ha tratto in arresto sei persone ed eseguito 50 perquisizioni presso abitazioni, studi professionali e sedi di società ubicate nelle province di Torino, Milano, Bergamo, Reggio Calabria, Pavia, Roma, Monza-Brianza e Asti.

Le attività sono state condotte dai Finanzieri del Nucleo di Polizia Economico-Finanziaria di Torino e coordinate dalla locale Procura della Repubblica. Si tratta di un seguito dell’indagine che lo scorso 27 ottobre aveva portato all’arresto di 26 persone, ritenute responsabili di aver perpetrato una truffa ai danni dello Stato per oltre 700 milioni, incassando contributi pubblici, riconosciuti per il miglioramento dell’efficienza energetica nazionale, per circa 110 milioni di euro, denari poi riciclati in Italia e all’estero. Secondo la ricostruzione degli investigatori, gli accertamenti volti a rintracciare il denaro frutto delle truffe hanno evidenziato la partecipazione alle attività di riciclaggio di ulteriori soggetti, nei cui confronti l’Autorità Giudiziaria di Torino ha emesso le ordinanze di custodia cautela in carcere.

[su_slider source=”media: 143165,125676,140168″ limit=”100″ width=”1600″ height=”220″ title=”no” pages=”no” autoplay=”3000″]

Tra i sei arrestati ci sono due commercialisti milanesi, che operavano attraverso società italiane, ungheresi e maltesi. Taluni dei truffatori coinvolti, inoltre, sono stati a loro volta raggirati, cadendo vittime degli inganni orditi dai soggetti ai quali si erano rivolti per riciclare il denaro, desiderosi di appropriarsi di somme sempre più cospicue, attraverso condotte di millantato credito.

[su_slider source=”media: 144756,139264,132564″ limit=”100″ width=”1600″ height=”220″ title=”no” pages=”no” autoplay=”3000″]

Infatti un commercialista milanese, unitamente a un altro soggetto, approfittando della preoccupazione e paura dei loro “clienti” per possibili controlli, attraverso la millantata conoscenza di pubblici funzionari hanno richiesto e ottenuto dagli autori della truffa somme di denaro con il pretesto di comprare il favore di appartenenti alle forze dell’ordine che direttamente o indirettamente avrebbero dovuto “insabbiare” le indagini.

[su_slider source=”media: 100996,100993,109272″ limit=”100″ width=”1600″ height=”220″ title=”no” pages=”no” autoplay=”3000″]

Uno dei millantatori, tra l’altro, si sarebbe spacciato per appartenente alla Guardia di Finanza. Al raggiro dei truffatori avrebbe preso parte anche un avvocato del foro di Torino, legale di alcuni degli indagati, a sua volta indagato per millantato credito e ricettazione. Ammonterebbe a oltre 3 milioni di euro la somma percepita a fronte dei crediti millantati.

[su_slider source=”media: 119356,116078,144835″ limit=”100″ width=”1600″ height=”220″ title=”no” pages=”no” autoplay=”3000″]

[su_slider source=”media: 109265,144690,144691″ limit=”100″ width=”1600″ height=”220″ title=”no” pages=”no” autoplay=”3000″]

regioneaprile
cofer1Original MarinesNuovaLocandinaPaonessacortinamaggio2cortinalocandmaggio2
- Advertisement -

Leggi anche..

TORINO – Accoltella, picchia e minaccia l’ex fidanzata, arrestato

TORINO - I carabinieri del Nucleo Radiomobile, la notte scorsa, hanno arrestato per minacce e lesioni un italiano di 39 anni,...

TORINO – Indicazioni di pietre preziose, ma in realtà erano artificiali; sequestrati ingenti quantitativi

TORINO - Perla di Boemia, Zircone, Corallo, Argento, Madreperla. Queste alcune delle indicazioni riportate sul milione di articoli sequestrati dalla Guardia...

TORINO – Individuata una piantagione di marijuana a Pralormo e arrestato 6 pusher

TORINO - Nell’ambito dei servizi di controllo antidroga del territorio, i carabinieri del Comando provinciale hanno individuato una piantagione di marijuana...

TORINO – Evadono dai domiciliari per bere una birra, arrestati dai Carabinieri

TORINO - I Carabinieri della Stazione di Torino Pozzo Strada hanno arrestato due italiani di 21 e 42 anni, per evasione...

TORINO – 15enne di Vinovo ruba l’auto del padre e rischia di investire un carabinieri

TORINO - I carabinieri della Stazione di Vinovo hanno denunciato per resistenza a pubblico ufficiale un 15enne di Vinovo.

Ultime News

CERESOLE REALE – Intitolato il lungolago all’ex Sindaco Pietro Blanchetti

CERESOLE REALE -Nella mattinata di sabato scorso, 26 settembre, si è tenuta la cerimonia di intitolazione del lungolago di Ceresole Reale, in...

SAN GIORGIO CANAVESE – Presentata “Con i nostri sensi”, in programma il prossimo fine settimana (FOTO E VIDEO)

SAN GIORGIO CANAVESE – Presentata oggi, martedì 29 settembre, in conferenza stampa, "Con i nostri sensi", la suggestiva iniziativa in programma...

LOCANA – Tampone negativo agli ospiti e al personale dell’Ipab Ospedale Vernetti

LOCANA - Nonostante l’incremento di contagi da Covid-19 anche sul territorio canavesano, l’ultimo tampone generale effettuato agli ospiti e al personale...

RIVAROLO CANAVESE – Tari aumentata del 26%: Bertot attacca Diemoz in consiglio (VIDEO)

RIVAROLO CANAVESE - Un aumento della Tari pari al 26%. È emerso ieri sera, lunedì 28 settembre durante il Consiglio Comunale...

“TI ODIO!”

Se l'odio è un sentimento malato fin troppo comune, i motivi dell' odio non sempre esistono e spesso nascono nella mente...
X