sabato 6 Marzo 2021

RIVAROLO CANAVESE – Giornata del dialetto e delle lingue locali

Venerdi’ 23 febbraio 2018 – ore 21 Sala Consiliare

RIVAROLO CANAVESE – La Pro loco di Rivarolo Canavese in collaborazione con la Città di Rivarolo Canavese Assessorato alla Cultura e Biblioteca Comunale “Domenico Besso Marcheis” in occasione della Giornata Nazionale del Dialetto e delle lingue locali promossa dall’Unione Nazionale delle Pro loco d’Italia, organizza Venerdì 23 Febbraio 2018 con ingresso libero, a partire dalle ore 21,00 in Sala Consiliare – Via Ivrea 60 Rivarolo Canavese, un incontro con Livio Tonso, autore del libro “Le parlate del Canavese”.

Durante la serata, intitolata “Il dialetto canavesano: origini e peculiarità”, il Presidente della Pro Loco Claudio Vota dialogherà con il Signor Tonso, che esporrà la sua opera, frutto di anni di ricerche approfondite e indagini dirette sul territorio che hanno coinvolto tutti i paesi del Canavese.

Nel suo saggio, Livio Tonso spiega come si è formato il sistema dialettale piemontese e di conseguenza quello canavesano, oltre a definire le particolarità di ciascuna parlata locale, approfondendo poi le peculiarità e i fenomeni principali del dialetto canavesano.

[su_slider source=”media: 143165,125676,140168″ limit=”100″ width=”1600″ height=”220″ title=”no” pages=”no” autoplay=”3000″]

A seguire vi sarà una lettura di poesie dialettali a cura dei rivarolesi Ada Marta Benevenuta, Mariuccia Manzone Paglia, Carlo Lege, Domenico Caresio e Antonio Gallo.

Durante la serata, il Presidente provinciale Unpli Torino, Fabrizio Ricciardi, avrà il piacere di consegnare alla Pro loco di Brosso l’attestato di partecipazione al Premio letterario nazionale, promosso da Unpli, “Salva la tua lingua locale”, per l’opera “Detti e poesie in dialetto brossese” di Marilena Saudino.

La prima edizione della Giornata Nazionale del Dialetto e delle lingue locali si è svolta a gennaio del 2013, iniziativa nata con l’obiettivo di salvaguardare e valorizzare i patrimoni culturali locali e le espressioni linguistiche di tutto il territorio italiano. Uno dei primi risultati tangibili dell’istituzione della Giornata Nazionale del Dialetto e delle Lingue locali, è stata proprio la nascita del Premio Nazionale Salva la tua lingua locale.Il 2 Febbraio 2018 si è celebrato l’ultimo atto della quinta edizione del premio letterario nazionale “Salva la tua lingua locale” con l’assegnazione di riconoscimenti ai partecipanti alla “Sezione Scuola”. Questa edizione ha registrato oltre il 40% di aumento dei partecipanti, a testimonianza dell’interesse e della vitalità di questi argomenti.

[su_slider source=”media: 141879,139264,132564″ limit=”100″ width=”1600″ height=”220″ title=”no” pages=”no” autoplay=”3000″]

Alcuni dei temi delle composizioni, in prosa o poesia, vincitrici della “Sezione Scuola” di questa edizione hanno coinvolto: le tradizioni più sentite, i racconti della nonna, gli eventi che hanno segnato i territori ed ancora un alfabeto del dialetto, con tanto di illustrazioni esplicative, ed opere in prosa multimediale.

La cerimonia di premiazione è andata in scena in un’affollata sala della Protomoteca del

Campidoglio a Roma, con la partecipazione dei docenti e delle classi premiate. Complessivamente sono oltre 100 gli istituti che hanno partecipato e più di 500 le opere pervenute dal momento dell’attivazione della sezione “Scuola”.

[su_slider source=”media: 100996,100993,109272″ limit=”100″ width=”1600″ height=”220″ title=”no” pages=”no” autoplay=”3000″]

Il presidente dell’Unione Nazionale Pro Loco d’Italia, Antonino La Spina, riguardo agli obbiettivi che si pone questa iniziativa, ovvero, di incentivare la collaborazione tra le gli istituti scolastici e le Pro Loco per la formazione dei giovani, oltre alla sensibilizzazione degli adulti ai temi del patrimonio immateriale promossi dall’Unesco, ha affermato che: “La tutela e valorizzazione dell’immenso patrimonio immateriale culturale va compiuta in sinergia con l’azione delle istituzioni scolastiche”, “L’importante protocollo siglato con il Miur all’inizio di Febbraio e l’aver dedicato, per la prima volta, una premiazione ad hoc alla sezione “Scuola”- prosegue- dimostra con i fatti, quanto questo tema sia costantemente al centro dell’azione dell’Unione Nazionale Pro Loco d’Italia”.

[su_slider source=”media: 119356,116078,109265″ limit=”100″ width=”1600″ height=”220″ title=”no” pages=”no” autoplay=”3000″]

Leggi anche...