lunedì 19 Aprile 2021

TORINO – Ciao Bea, sei volata in cielo dalla mamma, ma vivrai per sempre nel cuore di tutti

Il Rosario si terrà venerdì 16 febbraio alle 18,30, mentre i funerali verranno celebrati sabato 17 febbraio alle 10, presso la chiesa del Santo Volto, via Val della Torre 11, Torino

TORINO – La piccola Bea è volata dalla sua mamma.

Beatrice Naso, la bimba coraggiosa colpita da una sindrome con diffusa e massiva calcificazione eterotopica, ieri, 14 febbraio, giorno di San Valentino, è volata in cielo.

Bea, forte, sempre allegra, guerriera come la sua mamma, Stefania Fiorentino, si è spenta tra le braccia del papà Alessandro, circondata dall’amore di nonna Barbara, nonno Tommaso e zia Sara.

Non ci sono lacrime per questa piccola principessa, perché non è andata via. Ha soltanto voluto raggiungere chi le ha dato la vita e l’ha preceduta, per essere di nuovo vicine. Non è un caso il giorno, San Valentino. Il suo cuoricino ha smesso di battere alle 21,30.

Stefania, una guerriera che ha lottato per la sua principessa fino alla fine e che ha lanciato, e ancora lancia nonostante non sia più qua tra noi, messaggi tramite l’associazione che ha fortemente voluto, “Il mondo di Bea”, e Bea, la principessa d’Italia continua a vivere attraverso l’associazione, e nel cuore di tutti coloro che la amano come figlia o sorella.

Bea ha insegnato molto a tutti. Ha insegnato ad amare, a lottare, ad aiutare chi ha bisogno, con la sua gioia, la sua forza, il suo amore per la vita, le persone, le cose e le attività come il ballo.

[su_slider source=”media: 143165,125676,140168″ limit=”100″ width=”1600″ height=”220″ title=”no” pages=”no” autoplay=”3000″]

Questa volta non ha superato la crisi. Nel giorno della festa dell’amore. Bea, pur essendo amata da tutti, non poteva più stare senza l’amore della sua mamma; o forse, semplicemente la sua missione era compiuta.

Profonde e toccanti le parole della zia: “Beatrice questa sera è volata via. In questo giorno, dedicato agli innamorati, ha deciso di correre ad abbracciare la sua mamma. Saperle insieme sarà la nostra forza.
Il mondo di Bea resterà in assoluto il miglior posto che io abbia mai potuto visitare, per sempre.
Ti guardo amore mio, e capisco che in questa vita vale la pena di lottare, sempre. Mi hai regalato otto anni di vita vera. Otto anni di gioia immensa e di vero amore. Otto anni di emozione. E se io tornassi indietro vorrei rivivere tutto, ogni sorriso ed ogni lacrima che abbiamo condiviso. Vedo quello che hai passato, ti guardo in questo momento così decisivo che cambierà le vite di ognuno di noi, e ti ammiro dal profondo del mio cuore. Non sei una guerriera amore mio, tu sei il mio eroe. E se questa vita non ha spezzato te fungo, nulla potrà mai spezzare me. Ogni volta che avrò voglia di lamentarmi semplicemente ripenserò a quello che mi hai insegnato, e ti ringrazierò per avermi resa quella che sono. Io ora so che diverso non significa inferiore, ora so che diverso non deve farmi paura. Vorrei che questa sofferenza non fosse vana, vorrei che potesse insegnare qualcosa ad ognuno di noi. Insieme, in questa vita e nell’altra. Il mondo di Bea sarà in assoluto il miglior posto che io abbia mai potuto visitare, per sempre. Zia Sara”

Lei ha insegnato molto a tutti: in questo momento triste ci uniamo alla famiglia, una famiglia forte e che ora ha ancora più bisogno del sostegno di tutti. “Ciao Bea ti vogliamo bene e grazie per ciò che ci hai insegnato, in primis ad Amare e aiutare chi ne ha bisogno…Bea, ora sei libera dalla tua armatura.“

La redazione di ON si unisce nel dolore, in un forte abbraccio alla famiglia

[su_slider source=”media: 141879,139264,132564″ limit=”100″ width=”1600″ height=”220″ title=”no” pages=”no” autoplay=”3000″]

[su_slider source=”media: 100996,100993,109272″ limit=”100″ width=”1600″ height=”220″ title=”no” pages=”no” autoplay=”3000″]

[su_slider source=”media: 119356,116078,109265″ limit=”100″ width=”1600″ height=”220″ title=”no” pages=”no” autoplay=”3000″]

 

Leggi anche...

spot_img