domenica 17 Gennaio 2021

BORGARO TORINESE – Consegnato un defibrillatore alla Scuola Grosa

BORGARO TORINESE – Nella mattinata di giovedì 21 dicembre, nell’edificio scolastico della Scuola Grosa, la Croce Verde insieme all’amministrazione comunale hanno consegnato alla dirigente scolastica Lucrezia Russo un defibrillatore che sarà posizionato a scuola per le evenienze come previsto dai termini di legge vigente.

[su_slider source=”media: 134413,135052,125676″ limit=”100″ width=”1600″ height=”220″ title=”no” pages=”no” autoplay=”3000″]

Alle 9 è iniziata la cerimonia di consegna; presenti il Sindaco Claudio Gambino e l’Assessore all’istruzione Marcella Maurin; la dirigente scolastica Lucrezia Russo e una delegazione della Croce Verde sezione di Borgaro e Caselle oltre a componenti della Pro Loco borgarese.

Il primo intervento è stato della dirigente scolastica Lucrezia Russo, che, volgendosi ai ragazzini, ha affermato :“ In questo giorno prima delle vacanze natalizie questi signori che voi vedete qui sono venuti a portavi un regalo, di primaria importanza per il nostro istituto. Questo regalo si chiama defibrillatore, ed è in grado di salvare delle vite umane. Un elemento importante perché voi ragazzi vi sentiate sicuri in un ambiente cardio protetto. Ringrazio di cuore queste persone che oggi hanno voluto donarci questo importante strumento “.

[su_slider source=”media: 134526,132564,133622″ limit=”100″ width=”1600″ height=”220″ title=”no” pages=”no” autoplay=”3000″]

“Quando l’anno scorso la Croce Verde ha compiuto gli anni – ha aggiunto Gambino – il loro responsabile ed alcuni volontari erano venuti da me portando l’idea di voler regalare alla città un defibrillatore che permette se necessario, e usato nelle dovute maniere, di salvare molte vite umane. A nome mio e di tutti i borgaresi un grande grazie”.

Dopo gli interventi istituzionali i volontari della Croce Verde Borgarese hanno offerto una dimostrazione sull’utilizzo del defibrillatore riscuotendo un buon interesse da parte dei giovani presenti in sala. Terminata la spiegazione due ragazzi scelti a caso hanno potuto provare ad usare questo importante strumento che può decisamente salvare le vite umane.

[su_slider source=”media: 133233″ limit=”100″ link=”image” target=”blank” width=”1600″ height=”220″ title=”no” arrows=”no” pages=”no” mousewheel=”no” autoplay=”0″]

GUARDA IL VIDEO

[su_slider source=”media: 134236,134237,110138″ limit=”100″ width=”1600″ height=”220″ title=”no” pages=”no” autoplay=”3000″]

GUARDA LE FOTO

[su_slider source=”media: 100996,100993,109272″ limit=”100″ width=”1600″ height=”220″ title=”no” pages=”no” autoplay=”3000″]

[su_slider source=”media: 119356,116078,109265″ limit=”100″ width=”1600″ height=”220″ title=”no” pages=”no” autoplay=”3000″]

Leggi anche...