lunedì 18 Gennaio 2021

TORINO – Arrestato rapinatore seriale di farmacie (VIDEO)

Sono stati accertati almeno sei episodi ai danni delle farmacie

TORINO – Il personale della Polizia di Stato degli uffici investigativi del Commissariato di Pubblica Sicurezza San Paolo e del Commissariato Madonna di Campagna ha individuato un cittadino italiano quarantaquattrenne responsabile di almeno sei rapine ai danni di farmacie: Adriano Lurino, classe 1973, residente in Torino, sottoposto, nei giorni scorsi, alla misura cautelare della custodia cautelare in carcere, disposta dal G.I.P. del Tribunale di Torino su richiesta del P.M. dr.ssa Chiara Maina.

[su_slider source=”media: 134413,135052,125676″ limit=”100″ width=”1600″ height=”220″ title=”no” pages=”no” autoplay=”3000″]

Le indagini hanno avuto inizio nell’agosto 2016, successivamente alla commissione di una rapina nella farmacia “Del Benessere” di Piazza Adriano.

Quattro giorni dopo un secondo episodio delittuoso è stato perpetrato ai danni della Farmacia “Balocco” di corso Peschiera.

In entrambi gli episodi l’autore era un uomo di circa quarant’anni, travisato nel volto, con un’andatura parzialmente claudicante, probabilmente italiano che, con atteggiamento deciso, entrava all’interno degli esercizi commerciali e che, in alcuni dei casi contestati, per rendere più efficace la minaccia, armava l’arma che brandiva e poi si faceva consegnare dal personale dell’esercizio commerciale l’incasso.

[su_slider source=”media: 134526,132564,133622″ limit=”100″ width=”1600″ height=”220″ title=”no” pages=”no” autoplay=”3000″]

Talvolta, l’uomo si limitava a minacce verbali, in altre circostanze, invece ricorreva all’aggressione fisica. Per esempio, durante la rapina alla farmacia comunale di via Isernia del 13 febbraio 2017 uno dei farmacisti è stato colpito alla nuca dal rapinatore con il calcio della pistola.

L’attività investigativa condotta in sinergia dai due Commissariati di Pubblica Sicurezza di Polizia ha consentito di appurare che l’autore delle rapine sopradescritte ne aveva commesse altre 3: una ad ottobre 2016 nella farmacia comunale di corso Vittorio Emanuele 182/bis/C, una seconda ai danni della stessa farmacia nel febbraio 2017, e ancora nel febbraio 2017 nella comunale di via Slataper 25/bis.

[su_slider source=”media: 133233″ limit=”100″ link=”image” target=”blank” width=”1600″ height=”220″ title=”no” arrows=”no” pages=”no” mousewheel=”no” autoplay=”0″]

GUARDA IL VIDEO

[su_slider source=”media: 134236,134237,110138″ limit=”100″ width=”1600″ height=”220″ title=”no” pages=”no” autoplay=”3000″]

[su_slider source=”media: 100996,100993,109272″ limit=”100″ width=”1600″ height=”220″ title=”no” pages=”no” autoplay=”3000″]

[su_slider source=”media: 119356,116078,109265″ limit=”100″ width=”1600″ height=”220″ title=”no” pages=”no” autoplay=”3000″]

Leggi anche...