venerdì 30 Ottobre 2020

TORINO – Lunedì 20 nuovo sciopero dei mezzi GTT; Faisa-Cisal ha distribuito una lettera ai cittadini per spiegare i motivi

TORINO – I Sindacalisti della Faisa-Cisal, sabato, in piazza Castello, hanno distribuito una lettera ai cittadini per scusarsi dei disagi e spiegare i motivi della protesta. Difatti domani, lunedì 20 ottobre, è previsto un nuovo sciopero di 24 ore del personale Gtt.

[su_slider source=”media: 99248″ limit=”100″ width=”1600″ height=”220″ title=”no” pages=”no” autoplay=”3000″]

La protesta è iniziata da oltre un anno e riguarda la questione manutentiva dei mezzi, sia per la sicurezza di tutti sia per evitare disservizi.

“Lo sviluppo di un territorio si misura principalmente dal grado di adeguatezza ed efficienza del suo sistema di mobilità”. È un dovere per le Istituzioni – si legge sul volantino – garantire ai Cittadini la possibilità di circolare liberamente con costi adeguati e mezzi efficienti, ciò può avvenire solo per mezzo di servizi pubblici. Rispetto alla pessima qualità dell’aria Torino si piazza nei primi posti della classifica mondiale senza dimenticare che il congestionamento delle aree urbane è da primato mondiale. Per GTT non aiuta l’età media del parco mezzi, 12 anni contro la media europea di 7 anni, risultato di scelte scellerate che hanno ignorato, nel tempo, il problema del rinnovo della flotta del TPL. Inoltre, nonostante gli sforzi degli ultimi tempi, non trova risposte adeguate la piaga dell’evasione tariffaria, che in altri termini significa una sottrazione di risorse significative. Tra le linee di intervento del piano industriale di Gtt ci sono l‘aumento delle tariffe ed un significativo taglio del servizio. Aumentare il costo del biglietto non è la soluzione!”

[su_slider source=”media: 130297,132535,125676,110138″ limit=”100″ width=”1600″ height=”220″ title=”no” pages=”no” autoplay=”3000″]

E prosegue: “Non devono essere sempre i cittadini e i lavoratori onesti a pagare per tutti. un aspetto che dovrebbe assumere grande importanza riguarda “il come” vengono gestite le aziende che devono erogare questo importante servizio, a maggior ragione se “partecipate” da capitale pubblico (nel caso specifico, GTT è interamente di proprietà del Comune di Torino). L’art.16 dalla nostra Carta Costituzionale, l’art.45 della Carta dei Diritti fondamentali dell’Unione Europea, sanciscono Il “Diritto alla Mobilità” inteso come “libertà di circolazione. Appesantimento dei carichi di lavoro (tempi di percorrenza inadeguati) e contrazione dei diritti per i lavoratori, taglio del servizio erogato ai Cittadini, riduzione delle frequenze nei passaggi, mancanza di ricambi, guasti in linea hanno inevitabilmente ripercussione sulla qualità del servizio a discapito della cittadinanza che uniti ad una gestione costosa ed inefficiente che tollera sprechi, privilegi, nicchie di potere in una cornice priva di trasparenza aumentano le fonti di criticità.

[su_slider source=”media: 119356,116078,109265,132564″ limit=”100″ width=”1600″ height=”220″ title=”no” pages=”no” autoplay=”3000″]

“Se non verranno adottate le opportune verifiche gestionali e combattuti sprechi ed inefficienze, – concludono – il servizio del trasporto pubblico potrebbe subire gravi ripercussioni negative, col rischio evidente di non poter più garantire livelli accettabili di regolarità e sicurezza. Sulle maggiori testate giornalistiche leggiamo quotidianamente che le ipotesi sono quelle di aumentare il costo del biglietto e di far gestire una buona fetta del servizio extraurbano a soggetti più piccoli (come già accade con Ca-Nova, Sadem e Cavourese, ad esempio). Per esperienza, sappiamo perfettamente che queste piccole realtà purtroppo per poter dare un servizio a basso costo trascurano mezzi, utenti e dipendenti. Basti osservare per esempio cosa accade da Ca.nova di Moncalieri: mezzi inidonei, utenti insoddisfatti, dipendenti sottopagati e poco considerati. È evidente che questa per noi è la strada sbagliata per garantire un servizio dignitoso per i Cittadini di Torino e Provincia. Occorre pensare e rimodulare l’idea, stranamente abbandonata, dell’aggregazione delle aziende di trasporto, assorbendo le piccole realtà per dare un nuovo e vero significato al Gruppo Trasporti Torinesi. Per queste ragioni, di fronte ad “orecchie sorde” di chi non vuol sentire, da più di un anno siamo impegnati con sacrificio in un percorso di sensibilizzazione rivolto alla Gtt e alle istituzioni”

[su_slider source=”media: 130212″ limit=”100″ link=”image” target=”blank” width=”1600″ height=”220″ title=”no” arrows=”no” pages=”no” mousewheel=”no” autoplay=”0″]

Lo sciopero di lunedì 20 è stato proclamato dalle OO.SS. Filt-Cgil, Fit-Cisl, Uiltrasporti a cui aderiscono, inoltre, anche le OO.SS. Faisa-Cisal e Fast- Confsal.

IL SERVIZIO SARÀ COMUNQUE GARANTITO NELLE SEGUENTI FASCE ORARIE:

Servizio urbano e suburbano della Città di Torino: dalle ore 6.00 alle ore 9.00 e dalle ore 12.00 alle ore 15.00

Metropolitana: dalle ore 6.00 alle ore 9.00 e dalle ore 12.00 alle ore 15.00

Autolinee extraurbane: da inizio servizio alle ore 8.00 e dalle ore 14.30 alle ore 17.30

sfm1 Pont-Rivarolo-Chieri (ferrovia Canavesana) e sfmA Torino-Aeroporto-Ceres: da inizio servizio alle ore 8.00 e dalle ore 14.30 alle ore 17.30

Sarà assicurato il completamento delle corse in partenza entro il termine delle fasce di servizio garantito.

[su_slider source=”media: 100996,100993,109272″ limit=”100″ width=”1600″ height=”220″ title=”no” pages=”no” autoplay=”3000″]

GUARDA LE FOTO

Original Marines
- Advertisement -

Leggi anche..

CORONAVIRUS – Nursind sollecita: “Subito assunzioni!”

CORONAVIRUS - “La macchina burocratica non può rallentare lo scorrimento delle chiamate dalla mobilità infermieri. A diversi giorni dalla pubblicazione della...

TORINO – Omicidio Ollino: arrestato un 42enne

TORINO - All’alba, i Carabinieri del Nucleo Investigativo del Comando Provinciale di Torino hanno arrestato il presunto autore dell’efferato omicidio di...

PIANEZZA – Ladro fa il gesto delle corna alla telecamera: identificato e arrestato (VIDEO)

PIANEZZA - Dopo un furto ha guardato la telecamera e ha salutato con il gesto delle corna. L’uomo è stato identificato...

TORINO / FERRARA – Sgominata un’associazione a delinquere di stampo mafioso nigeriana (VIDEO)

TORINO / FERRARA - Alle prime ore dell’alba, la Polizia di Stato ha eseguito le ordinanze di custodia cautelare in carcere...

CAPRIE – Si finge un Carabiniere e tenta di rapinare un 70enne

CAPRIE - I carabinieri hanno sottoposto a fermo di indiziato di delitto un 30enne di origini rumene, con precedenti di polizia,...

Ultime News

CORONAVIRUS – Nursind sollecita: “Subito assunzioni!”

CORONAVIRUS - “La macchina burocratica non può rallentare lo scorrimento delle chiamate dalla mobilità infermieri. A diversi giorni dalla pubblicazione della...

TORINO – Omicidio Ollino: arrestato un 42enne

TORINO - All’alba, i Carabinieri del Nucleo Investigativo del Comando Provinciale di Torino hanno arrestato il presunto autore dell’efferato omicidio di...

TG CANAVESE E TORINO – Il Coronavirus è l’argomento principale del Tg di oggi

TG CANAVESE E TORINO - Nell'edizione di oggi, 29/10/2020: CORONAVIRUS - I dati dei casi positivi di oggi;...

CORONAVIRUS – I dati di oggi: in Canavese 414 casi; 2585 in Piemonte; 26.831 in Italia

CORONAVIRUS – Il numero dei contagi continua a salire in maniera preoccupante. Oggi l'Unità di Crisi della Regione...

IVREA – In fiamme il quadro elettrico in una palazzina di via Palestro

IVREA – Intervento dei Vigili del Fuoco di Ivrea oggi, giovedì 29 ottobre, poco prima delle 18, in via Palestro, ad...