CARAVINO – Un weekend di esercitazioni, formazione e addestramento dei volontari del Coordinamento Territoriale delle Associazioni e Gruppi Comunali di Torino di Protezione Civile sulla collina del Castello e Parco di Masino.

Advertising App ON 2

Sabato 16 e domenica 17 settembre si avrà la possibilità per cogliere l’occasione di mettere in sicurezza l’antica strada dei 22 giri e formare il personale alla gestione delle emergenze e all’utilizzo dei mezzi e delle macchine in dotazione ai gruppi.

Il parcheggio del parco e Palazzo Carrozze saranno la base logistica e di coordinamento di questa esercitazione: un evento formativo che diventa occasione di valorizzazione e supporto agli storici percorsi del territorio.

La Protezione Civile dedicherà infatti queste giornate di addestramento dei volontari e di verifica delle competenze acquisite nei precedenti corsi di formazione al recupero dell’antica strada e la messa in sicurezza della collina dopo i violenti temporali estivi.

L’iniziativa si inserisce in un ampio progetto di promozione e rilancio turistico dell’area del canavese e nasce dalla collaborazione tra FAI, Comune di Caravino, Comune di Albiano, ASD Fuori Onda Bike e il Centro Ippico “Lo Sperone”: obiettivo è creare percorsi naturalistici a piedi, in bicicletta e a cavallo legati al Progetto Ciclovie Canavesane che crea un anello di oltre 100 km intorno al castello.

Associazione Primo Contatto definitivo 700X100
Allianz 2 modifica jpeg

Ogni anno la strada dei 22 giri è protagonista indiscussa de “La Canavesana”, una corsa di bici storiche con partecipanti provvenienti da tutta Italia. Ventidue tornanti lungo un meraviglioso tracciato nei boschi di grande valore naturalistico , dove un tempo transitavano le carrozze dirette al Castello di Masino, sono l’occasione per valorizzare l’intera collina e il Borgo di Masini, la storica frazione del Comune di Caravino.

Monalisa Ozegna 700×100 2
Monalisa Ozegna ok 700×100
Banner_730x100
Original Marines
mafish nuovo 730×100

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here