domenica 16 Maggio 2021
domenica, Maggio 16, 2021
spot_img

COLLEGNO – Rapina un supermercato: arrestato (FOTO E VIDEO)

L'uomo è stato arrestato con l’accusa di rapina aggravata, violenza, resistenza ad un pubblico ufficiale ed evasione

COLLEGNO – Lo scorso 24 agosto, alle 12.30, una cassiera del supermercato “Presto Fresco” di viale dei Partigiani a Collegno, ha composto il 112 per comunicare che pochi istanti prima, una persona col volto travisato con una sciarpa e con un capellino, con un coltello in pugno, era entrato nel supermercato e, approfittando di un attimo di distrazione, si era impossessata del contenuto di una cassa, pari a circa 400 euro.

[su_slider source=”media: 99248″ limit=”100″ width=”1600″ height=”220″ title=”no” pages=”no” autoplay=”3000″]


La cassiera vista la scena, ha cercato di fermare il rapinatore che, dopo una breve colluttazione, ha guadagnato la fuga.
I militari della stazione di Collegno e la pattuglia della Radiomobile di Rivoli, hanno raggiunto immediatamente il supermercato, acquisendo le testimonianze e visionando i filmati delle telecamere di sorveglianza.


Le ricerche sono state orientate immediatamente verso un giovane tossicodipendente già noto per i i precedenti penali, residente a Collegno: si tratta di Antoniello Edoardo 32 anni, sottoposto agli arresti domiciliari per reati contro il patrimonio. I militari operanti, alle 13.30 si sono recati presso l’abitazione del sospettato, senza trovarlo. Lo hanno rintracciato poco distante, alla fermata del pullman, mentre tentava di scappare prendendo il mezzo pubblico.

[su_slider source=”media: 110138,119356″ limit=”100″ width=”1600″ height=”220″ title=”no” pages=”no” autoplay=”3000″]

Fermato dai militari, Antoniello, in evidente stato di alterazione alcolica, ha dato in escandescenza colpendo con calci e pugni gli operatori, oltre a proferire frasi ingiuriose. Solo dopo il supporto di un’altra pattuglia e l’intervento del 118, è stato possibile procedere al suo fermo. Il reo è stato arrestato con l’accusa di rapina aggravata, violenza, resistenza ad un pubblico ufficiale ed evasione. Terminate le formalità di rito, è stato ristretto presso la casa circondariale “Lorusso e Cutugno” di Torino, a disposizione dell’A.G.

[su_slider source=”media:109265,109272″ limit=”100″ width=”1600″ height=”220″ title=”no” pages=”no” autoplay=”3000″]

GUARDA IL VIDEO

GUARDA LE FOTO

[su_slider source=”media: 100996,100993,116078″ limit=”100″ width=”1600″ height=”220″ title=”no” pages=”no” autoplay=”3000″]

Leggi anche...

spot_img
spot_img
spot_img