TORINO – Nel corso dei sopralluoghi che si sono susseguiti nei giorni scorsi è stato verificato come posizionare 50 fioriere del Comune a protezione delle isole pedonali più frequentate del Centro storico.

Quattro le zone da tenere sotto controllo: via Garibaldi, via Roma, via Lagrange e Piazza Castello.  In loco sono state decise quali modalità di protezione attuare, preservando la possibilità di accesso ai mezzi di soccorso e alle Forze dell’Ordine.

Alla riunione che si è tenuta lo scorso mercoledì in questura, è stata stilata un lista con 26 incroci da proteggere. La difesa dagli attacchi terroristici come quello della rambla saranno affidati, oltre alle 50 fioriere, anche ai dissuasori a piramide e new jersey.

[su_slider source=”media: 99248″ limit=”100″ width=”1600″ height=”220″ title=”no” pages=”no” autoplay=”3000″]

La posa dei blocchi in cemento a piramide è prevista sul lato Armeria Reale, tra quelli sferici già presenti, mentre i new jersey creeranno un’interruzione lungo la corsia riservata ai taxi.

«La nostra attenzione e il nostro impegno sono al massimo, – afferma l’assessore all’Ambiente Alberto Unia – le barriere non chiuderanno ermeticamente una strada ma serviranno ad evitare che un mezzo possa prendere velocità.»

[su_slider source=”media: 110138,119356″ limit=”100″ width=”1600″ height=”220″ title=”no” pages=”no” autoplay=”3000″]

GUARDA IL VIDEO

GUARDA LE FOTO

[su_slider source=”media:109265,109272″ limit=”100″ width=”1600″ height=”220″ title=”no” pages=”no” autoplay=”3000″]

[su_slider source=”media: 100996,100993,116078″ limit=”100″ width=”1600″ height=”220″ title=”no” pages=”no” autoplay=”3000″]

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here