FAVRIA – Presidio dei lavoratori da questa mattina a Favria, davanti alla Costantino & C. SpA in via Romana Francesco.

I dipendenti, quasi una quarantina, ha deciso di manifestare davanti ai cancelli la loro richiesta di chiarezza da parte dell’azienda, nei loro confronti.

Un’azienda che vive sin dal 1922, sempre con alti e bassi come tutte le attività. Ora i vertici hanno deciso di effettuare un ridimensionamento lasciando a casa dalle 3 alle 5 persone. Non è chiaro il numero preciso, così come non sono chiare le motivazioni. Un lavoratore storico, impiegato nel laboratorio analisi, al quale mancano sette anni per arrivare al pensionamento, ha già ricevuto la lettera di avviso del licenziamento. La motivazione esplicitata dall’azienda è “non aver raggiunto il fatturato sperato”.

Advertising App ON 2

Motivazione che non soddisfa i dipendenti, che sono molto preoccupati. “Le commesse ci sono, il lavoro c’è – spiegano – solo un anno abbiamo avuto un picco di fatturato, per il resto è sempre più o meno uguale, e anche se ci fosse stato un calo, non sarebbe certo la prima volta. Noi chiediamo chiarezza e correttezza all’azienda. Anche perchè non sappiamo nemmeno chi vogliono lasciare a casa. Andare in vacanza senza la certezza di avere ancora un lavoro al ritorno non è bello. Oltretutto senza avere il tempo di prendere provvedimenti.”

A settembre potrebbe partire anche la cassa integrazione.

Banner_730x100
Original Marines
mafish nuovo 730×100

È il secondo presidio che i lavoratori organizzano, appoggiati dalla Cgil. Il primo era stato di otto ore, questo di sei.

“Abbiamo bisogno di risposte – affermano – e poi c’è una cosa che non capiamo: che senso ha investire sui macchinari per poi lasciare a casa i lavoratori?”

Sul posto è intervenuto anche il neo sindaco Vittorio Bellone, a sostegno dei lavoratori.

Monalisa Ozegna 700×100 2
Monalisa Ozegna ok 700×100

GUARDA IL VIDEO


Associazione Primo Contatto definitivo 700X100

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here