venerdì 22 Gennaio 2021

TORINO – Stupefacenti: cinque ragazzi fermati a Porta Nuova

 

TORINO – È successo alle 9.00 di sabato mattina 1 luglio, nella stazione di Torino Porta Nuova.

Durante i controlli della stazione, peraltro intensificati nel corso del fine settimana in occasione dei primi esodi per le vacanze estive, gli operatori del Settore Operativo di Torino Porta Nuova hanno notato un gruppetto di tre ragazzi che, alla loro vista, hanno decisamente aumentato il passo tentando di eludere il controllo e guadagnare velocemente l’area di imbarco dei treni.

Controllati dagli Agenti, i tre ragazzi, italiani residenti in Torino e provincia, hanno cominciato a manifestare segni di nervosismo sempre più evidenti. Il motivo è risultato chiaro quando il sedicenne accompagnato presso gli Uffici Polfer, in quanto sprovvisto di documenti, è stato trovato in possesso di sostanza stupefacente nascosta negli slip, risultata poi essere Marijuana per oltre 20 grammi.

[su_slider source=”media: 99248″ limit=”100″ width=”1600″ height=”220″ title=”no” pages=”no” autoplay=”3000″]

La sostanza è stata sequestrata e nella tarda mattinata, il ragazzo è stato segnalato all’Autorità Giudiziaria Minorile e riaffidato al padre, convocato presso gli Uffici della Polfer di Porta Nuova.

I controlli costanti nell’arco delle 24H, hanno portato, inoltre, nella sola giornata del 4 u.s. al sequestro di altra sostanza stupefacente. Nello specifico nel pomeriggio la pattuglia Polfer procedeva al controllo di un venticinquenne italiano nei pressi del primo binario della Stazione di Torino Porta Nuova. Risultato precedentemente arrestato per spaccio di stupefacenti, veniva accompagnato presso gli Uffici Polfer per ulteriori accertamenti.

[su_slider source=”media: 110138″ limit=”100″ width=”1600″ height=”220″ title=”no” pages=”no” autoplay=”3000″]

All’interno degli uffici si provvedeva al sequestro di 2 pezzetti di sostanza stupefacente di tipo cannabinoide e di un coltello a serramanico della lunghezza complessiva di 17 cm di cui 8 cm di lama. Il giovane, residente nella provincia di Napoli, veniva pertanto denunciato in stato di libertà per il possesso di oggetto atto ad offendere.

[su_slider source=”media:109265,109272″ limit=”100″ width=”1600″ height=”220″ title=”no” pages=”no” autoplay=”3000″]

[su_slider source=”media: 100996,100993,116078″ limit=”100″ width=”1600″ height=”220″ title=”no” pages=”no” autoplay=”3000″]

Leggi anche...