LAVORO – In seguito a quanto accaduto alla 46enne che si è data fuoco all’interno degli uffici Inps, il nostro collaboratore Fabio Artesi, ha intervistato l’onorevole Antonio Boccuzzi, Commissione lavoro pubblico e privato.

Una 46enne si è data fuoco presso la sede dell’Inps per un cavillo burocratico. Cosa sta succedendo?
R. Situazione sconvolgente e drammatica allo stesso tempo. Il dramma della mancanza di lavoro colpisce troppe persone, e le più deboli, prese dalla disperazione finiscono con compiere gesti inconsulti contro sé stessi. E questo non è concepibile al giorno d’oggi. Il problema del lavoro e della disoccupazione va risolto. Dobbiamo comprendere se si possono portare modifiche a livello legislativo per rendere pressochè automatica l’erogazione della disoccupazione quando si perde il lavoro.

La signora aveva presentato la domanda a gennaio, ma l’erogazione è partita soltanto a giugno per la mancanza di un documento. Non capisco perchè non sia stata avvisata del fatto che mancava quel foglio, cercheremo di approfondire. Se può essere utile un intervento legislativo che superi un eccesso di burocrazia, credo sia utile intervenire.

[su_slider source=”media: 99248″ limit=”100″ width=”1600″ height=”220″ title=”no” pages=”no” autoplay=”3000″]

Cosa sta facendo il Governo per intervenire sulla questione occupazione?
R. Credo che ci siano misure interessanti come gli incentivi ma. allo stesso tempo, non penso che siano risolutivi. Gli incentivi pongono l’imprenditore in un periodo in cui può valutare se tenere o meno quel lavoratore. Bisognerà capire, alla fine degli incentivi, se questi posti di lavoro verranno mantenuti; se così non sarà dovremo mettere mano. Il problema è trovare una soluzione il prima possibile perchè il dramma del lavoro non colpisce solo il lavoratore ma anche la famiglia.

[su_slider source=”media: 110138″ limit=”100″ width=”1600″ height=”220″ title=”no” pages=”no” autoplay=”3000″]

La signora se l’era presa con la legge Fornero che non privilegia il lavoratori…
R. Si deve rivoluzionare il mercato del lavoro e mettere mano anche al turnover e al sistema pensionistico della legge Fornero. Non si può pensare che per certi lavori si possano svolgere così avanti con l’età, Si deve riportare le persone che ne hanno diritto, alla pensione. proseguire con le difficoltà delle età. Riportare persone che hanno diritto alla pensione. Riportare una condizione vivibile e dignità ai lavoratori.

[su_slider source=”media:109265,109272″ limit=”100″ width=”1600″ height=”220″ title=”no” pages=”no” autoplay=”3000″]

[su_slider source=”media: 100996,100993,116078″ limit=”100″ width=”1600″ height=”220″ title=”no” pages=”no” autoplay=”3000″]

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here