TORINO – Il Torino è tornato a “casa”.

Il taglio del nastro, rigorosamente granata, per il nuovo Stadio Filadelfia, che si è tenuto nella mattinata di giovedì 25 maggio, nel “tempio” dei tifosi granata, teatro dei successi del Grande Torino.

Presenti le istituzioni: i presidenti della Giunta e del Consiglio regionale, con l’assessore regionale allo Sport ed il sindaco di Torino.

Dietro le autorità, migliaia di tifosi, che sono entrati nel nuovo impianto, con tanto di bandiere e striscioni, in una clima di grande entusiasmo.

Advertising App ON 2

Mercoledì 24 maggio era andata in scena un’anteprima, con le scoperture dei pennoni della memoria e della targa in memoria del compianto cappellano del Torino, di don Aldo Rabino,  gli interventi sul campo delle vecchie glorie granata ed i “racconti di Toro”.

Alla cerimonia di inaugurazione, iniziata con la benedizione di don Riccardo Robella, ha presenziato anche la squadra del Torino al completo e il presidente del Torino, Urbano Cairo, con i vertici della Fondazione Filadelfia, proprietario del nuovo impianto che nei prossimi giorni lo affitterà al club.
Il presidente Cairo ha sottolineato che «la rinascita del Fila è una grande vittoria per tutto il popolo granata e per il calcio italiano»

Associazione Primo Contatto definitivo 700X100

GUARDA IL VIDEO

GUARDA LE FOTO

 

 

Monalisa Ozegna 700×100 2
Monalisa Ozegna ok 700×100
Banner_730x100
Original Marines
mafish orizzontale

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here