TORINO – Grande folla ieri a Superga per commemorare l’anniversario della tragedia che coinvolse il Grande Torino.

Era il 4 maggio 1949, ben 68 anni fa, quando l’aereo che trasportava tutta la squadra e praticamente di quasi tutta la nazionale italiana, alle ore 17.03 si schiantò sulla collina di Superga, contro il muraglione del terrapieno posteriore della Basilica. Morirono tutti gli occupanti dell’aereo.

Andrea Belotti ha letto, visibilmente emozionato, i nomi dei calciatori, e non che persero la vita in quella tragedia.

Advertising App ON 2

Alla Basilica di Superga, davanti alla lapide che ricorda i caduti di quel giorno, si sono recati migliaia di tifosi del Torino, oltre alla squadra, a mister Mihajlovic e patron Cairo

Toccante, l’omelia di Don Riccardo Robella. Carlo Tavecchio (presidente della FIGC), ha celebrato il Grande Torino, definendolo un simbolo per l’Italia, e non solo dal punto di vista calcistico.

Associazione Primo Contatto definitivo 700X100

 

GUARDA LE FOTO

 

Monalisa Ozegna 700×100 2
Monalisa Ozegna ok 700×100
Banner_730x100
Original Marines
mafish orizzontale

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here