domenica 28 Febbraio 2021

TORINO – MAXI OPERAZIONE GDF, SIAE E POLIZIA MUNICIPALE PER TUTELARE I DIRITTI D’AUTORE

TORINO – Illecito utilizzo di brani musicali diffusi con cd pirata, omesso pagamento dei diritti d’autore, mancata emissione di scontrini fiscali, evasione dei tributi, violazione dell’art. 69 del T.U.L.P.S.

E’ questo il quadro che emerge da una maxi-operazione condotta nei giorni scorsi dalle Forze dell’Ordine e dalla Sede SIAE di Torino in un locale di spettacolo della movida torinese.

L’articolato intervento è stato condotto dalle forze congiunte della Guardia di Finanza di Torino, della Polizia Municipale e dalla Siae, consentendo anche il sequestro di numerosi cd pirata arbitrariamente riprodotti e il deferimento all’Autorità Giudiziaria dei titolari della società controllata per violazione dell’art.171 ter della L. 633/1941 sul diritto d’autore.

L’attività si inserisce nel più vasto contesto operativo della lotta all’abusivismo e all’illegalità nella città di Torino, che, grazie alla collaudata sinergia delle risorse dispiegate, consente di far emergere procedure illecite sotto vari aspetti, anche nel rispetto della fedeltà fiscale di chi opera nel settore dello spettacolo e del principio di leale concorrenza nel mercato.

Con l’avvicinarsi delle festività di fine anno si moltiplicano in città gli eventi musicali e di intrattenimento.

Per tutelare la concorrenza leale e le corrette dinamiche del mercato, nonché il consumatore finale, nella Provincia di Torino è stato predisposto un articolato piano d’interventi congiunti tra la Guardia di Finanza, la SIAE e la Polizia Municipale.

Gli interventi eseguiti da decine di funzionari e militari in uniforme e in borghese puntano ad effettuare un controllo unitario nel rispetto delle differenti prerogative e funzioni dei vari organi, valorizzando il coordinamento e la sinergia tra le diverse istituzioni, velocizzando e rendendo più efficaci i controlli stessi che tendono a contrastare in un unico contesto l’illecito utilizzo di brani musicali diffusi con cd pirata, l’omesso pagamento dei diritti d’autore, la mancata emissione di scontrini fiscali, l’evasione dei tributi, e le violazioni alla normativa sulla disciplina degli spettacoli e intrattenimenti.

Lo scorso fine settimana è stato effettuato il primo di questi controlli nei confronti di un noto locale della “movida torinese”, un pub nei pressi della centralissima Piazza Vittorio, dove su un piccolo palco un deejay diffondeva musica da discoteca.

Il controllo si è concluso con il sequestro di numerosi cd pirata, la contestazione di mancata emissioni di scontrini fiscali e il deferimento all’Autorità Giudiziaria Torinese dei titolari del locale per aver abusivamente duplicato, riprodotto e diffuso in pubblico opere coperte dal diritto d’autore.

Leggi anche...