domenica 16 Maggio 2021
domenica, Maggio 16, 2021
spot_img

RIVAROLO CANAVESE – Consiglio comunale movimentato e ricco di argomenti

RIVAROLO CANAVESE – Consiglio comunale movimentato fin dall’inizio, ieri a palazzo Lomellini.

[su_custom_gallery source=”media: 77634″ limit=”120″ link=”custom” width=”730″ height=”120″ title=”never”]GUARDA LE FOTO[/su_custom_gallery]

Precisamente fin dal punto dell’approvazione dei verbali, quando, i consiglieri Alessandro Chiapetto (M5S) e Marina Vittone (Rivarolo Sostenibile), hanno dichiarato che la verbalizzazione dell’utlimo consiglio comunale era incompleta. Il Segretario (da ieri definitivo) Aldo Maggio, ha replicato che il video riporta la testimonianza completa delle sedute e che sarebbe impossibile per gli uffici sbobinarsi tutto, ma che si troverà senz’altro una quadra.

Il consiglio si è scaldato ancor di più di punto in punto, fino ad arrivare alle interrogazioni. Durante la discussione di quella proposta dal Consigliere Marina Vittone, in cui si chiedevano i costi complessivi sostenuti dall’Amministrazione comunale per le due sezioni di Scuola dell’Infanzia, allocate presso l’Anffas, dalla loro apertura sino alla scadenza delle relative convenzioni, che è esplosa la discussione tra la Vittone, il Presidente del Consiglio Domenico Rosboch e il Sindaco Alberto Rostagno.

Dopo la risposta del primo cittadino, Vittone ha ripreso la parola per commentare e il Presidente del Consiglio ha rimarcato il fatto che dovesse essere breve.

Da lì è partito un battibecco tra la Vittone che ha accusato la maggioranza di voler imbavagliare l’opposizione e letto un documento che metteva in dubbio i numeri forniti dal primo cittadino, dicendo che loro i conti gli avevano fatti, e i due esponenti della maggioranza (Rostagno e Rosboch) che hanno sottolineato con forza che il trasferimento delle due sezioni presso l’Anffas, avvenuto uno nel 2005 e l’altro nel 2007, è un’eredità e che loro rispondono soltanto per quel che concerne il periodo di mandato (2014 – 2019).

Ma i punti di rilievo di questa seduta, sono stati diversi. Come ad esempio lo scompattamento di un pec unitario in frazione Vesignano, per il cui richiedente non è ancora arrivata, dopo un anno e mezzo, la certificazione antimafia, più volte sollecitata dal Comune; la viarante urbanistica che interesserà la zona della Casa di Riposo, permettendo la realizzazione di servizi pubblici, quali alcuni parcheggi e un giardino pubblico per anziani e ragazzini. Oppure la mozione del Movimento 5 Stelle con la richiesta al Sindaco di emettere un’ordinanza di divieto di utilizzo del glifosato, potente erbicida valutato da alcune fonti altamente cancerogeno.

Il Sindaco Alberto Rostagno ha replicato: «Sebbene mi stia a cuore la questione, non posso emettere un’ordinanza del genere, perchè varrebbe solo per Rivarolo, e neanche per i tratti sui quali opera la Città Metropolitana. Non ritengo corretto lasciare fuori tutti i comuni limitrofi. Se dobbiamo salvaguardare la salute, dobbiamo farlo per quella di tutti e non soltanto per i Rivarolesi.»

Chiarito anche la questione relativa ai “dieci minuti ballerini” del parcheggio a pagamento (gratuito come tutti gli anni dall’8 al 20 agosto). In pratica non ci sono dieci minuti gratuiti, ma si tratta del tempo necessario all’utente per munirsi di biglietto.

www.obiettivonews.it

[su_custom_gallery source=”media: 74507″ limit=”100″ link=”custom” width=”730″ height=”100″ title=”never”]GUARDA LE FOTO[/su_custom_gallery]

 

[su_custom_gallery source=”media: 77377″ limit=”100″ link=”custom” width=”730″ height=”100″ title=”never”]GUARDA LE FOTO[/su_custom_gallery]

Leggi anche...

spot_img
spot_img
spot_img