CASTELLAMONTE – Ancora una volta il Comitato Voce dei Monti Pelati si dimostra scettico circa le azioni svolte sulla discarica di Vespia.

E lo comunica attraverso una nota inviata ai media:
“Iniziano i lavori in discarica qualche mese fa…- si legge nel comunicato – camion di terra vespianuove recinzioni, Comune e Agrigarden si mostrano spavaldi e sicuri nell’incedere verso la riapertura del mostro ecologico che è la discarica di Vespia. Come sempre il Comitato Voce dei Monti Pelati si dimostra scettico nelle reali azioni svolte sul sito, preoccupato che sia tutta apparenza, come se questi enti avessero fretta di conferire rifiuti in un sito già di per sé non adatto e ormai ipersfruttato, ambedue considerazioni che risultano ormai palesi, dati di fatto sui quali nemmeno disquisire oltre.

Come spesso è già capitato in passato, avevamo ragione, iniziano di gran slancio i lavori nel sito ma poi? Come da noi pronosticato si bloccano, canaline nuovamente bloccate, recinzioni edificate su cumuli di terra fresca, sporcizia e mancanza di controlli, solo l’arsura evita nuove fuoriuscite di percolato, e infine basta un giorno di vento ed ecco nuovamente scoperchiato l’intero sito, se questo è il modo di lavorare … beh… non siamo certo in buone mani.”

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here