PINEROLO (TO) – Il Comando Provinciale della Guardia di Finanza di Torino ha eseguito nei giorni scorsi una serie di controlli nei confronti di rivendite di tabacchi, al fine di verificare l’osservanza del divieto di vendita ai minorenni.SIGARETTE MINORI (Rid)

L’azione, svolta dal personale della Compagnia di Pinerolo, si è principalmente incentrata sulle rivendite poste nelle vicinanze degli istituti scolastici e dei luoghi particolarmente frequentati da giovani e ha permesso di individuare due tabaccai del Pinerolese che, non curanti del divieto imposto dalla Legge, vendevano alcuni pacchetti di sigarette a dei minorenni.

La normativa, è bene ricordare, impone, in caso di dubbio sull’età dell’acquirente, che il rivenditore chieda un documento d’identità all’acquirente. I tabaccai ora rischiano, oltre ad una pena pecuniaria, la sospensione della licenza qualora la violazione fosse reiterata. L’attività si inserisce nel più ampio contesto dell’azione svolta dalla Guardia di Finanza a beneficio della salute pubblica ed in particolare a tutela dei minori.

Gli accertamenti, infatti, sono stati effettuati con particolare attenzione alle rivendite poste nelle vicinanze di scuole o punti di ritrovo giovanile.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here