giovedì 13 Maggio 2021
giovedì, Maggio 13, 2021
spot_img

BIELLA – Denunciati due biellesi per detenzione di stupefacenti

BIELLA – Nei giorni scorsi, in città, militari del Nucleo di Polizia Tributaria hanno effettuato un controllo mirato su un ciclomotore con a bordo due uomini, di 44 e 18 anni.

Foto G.D.F.

Insospettiti dall’atteggiamento nervoso manifestato dai soggetti nel corso del controllo, i militari approfondivano gli accertamenti dapprima sulla targa del ciclomotore sul quale procedevano i due e quindi sulla loro persona.

Da un preliminare riscontro lo scooter è risultato oggetto di furto denunciato qualche giorno prima da parte del legittimo proprietario.

Inevitabili le perquisizioni dei due uomini che permettevano di rinvenire circa 2 grammi di eroina, suddivisa in 4 dosi, un libretto postale elettronico intestato ad una terza persona e 200,00 € in contanti di dubbia provenienza.

L’attività è proseguita quindi con la ricerca del legittimo titolare del libretto postale oggetto di furto e, a seguito dell’acquisizione delle immagini dei circuiti di videosorveglianza degli uffici postali interessati, i militari hanno accertato che uno dei responsabili ha, in più occasioni, effettuato prelievi di denaro contante, per un ammontare complessivo di 750,00 €.

Foto G.D.F.

La sostanza stupefacente, lo scooter rubato, il libretto elettronico ed il denaro sono stati sequestrati ed i due soggetti denunciati all’A.G., dinnanzi alla quale dovranno rispondere dei reati di detenzione ai fini di spaccio di stupefacenti, furto, ricettazione e, nel caso del quarantaquattrenne, sorpreso dalle telecamere di sicurezza a prelevare denaro con la carta precedentemente sottratta, anche del reato di utilizzo indebito di carta abilitata al prelievo di contanti, reato previsto dal D.Lgs. 231/2007, norma che regola la prevenzione dell’utilizzo del sistema finanziario a scopo di riciclaggio.

Lo scooter è stato prontamente restituito al legittimo proprietario, mentre il libretto elettronico ed il denaro, ancora oggetto di accertamenti, restano in sequestro in attesa della loro restituzione.

L’attività posta in essere evidenzia il contributo alla sicurezza ed al contrasto dei fenomeni illeciti da parte della Guardia di Finanza, nella veste di Polizia Economico Finanziaria.

[Best_Wordpress_Gallery id=”1671″ gal_title=”01-01-01 Pubblicità”]

Leggi anche...

spot_img
spot_img
spot_img