venerdì 7 Maggio 2021

CASTELLO DI CISTERNA (NA) – UCRAINO SVENTA RAPINA E VIENE UCCISO DAVANTI ALLA FIGLIA

CASTELLO DI CISTERNA (NA) – Ha cercato di sventare una rapina al supermercato vicino a casa sua ed è stato ucciso.

Anatolij Korov, 38 anni di origini ucraine, residente a Castello di Cisterna, nel Napoletano, con la figlioletta di un anno e mezzo in un supermercato, quando i criminali, giunti a bordo di una moto nera, hanno fatto irruzione.

Korov si è avventato su uno dei due rapinatori che stava minacciando la cassiera con una pistola intimandole di consegnare l’incasso. Ne è nata una colluttazione. I malviventi hanno sparato a Korov e poi hanno infierito su di lui con un’arma contundente. Sul posto sono giunti i carabinieri, che stanno ora indagando per risalire all’identità dei criminali, scappati subito dopo aver ucciso Korov, rimasto, senza vita, in una pozza di sangue davanti alle casse. Inutili i tentativi di aiutare l’uomo da parte del personale e di alcuni clienti del supermercato, i quali si sono resi quasi subito conto che per il 38enne non c’era più nulla da fare, e che hanno avvertito i familiari dell’ucraino per far portare via la bambina.

Padre di tre bambini, Korov è ricordato soprattutto per la sua disponibilità incondizionata verso quelli che ormai erano diventati i suoi compaesani.

ndr. Alla famiglia le più sentite condoglianze dalla redazione

Leggi anche...

spot_img
spot_img
spot_img